Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziesardegnaPoliticaAeroporto › «Continuità, l´ennesimo pasticcio»
P.P. 13 ottobre 2017
Stefano Maullu (Forza Italia): Tra incompetenza Regione e burocratismo UE a pagare sono sempre i Sardi. Così l´Eurodeputato in riferimento alle preoccupanti notizie che giungono da Cagliari, Olbia e Alghero sull´avvio della Ct1
«Continuità, l´ennesimo pasticcio»


CAGLIARI - «L'ennesimo pasticcio, un altro flop con una conseguenza chiarissima: la continuità territoriale per la Sardegna e per i Sardi continua a essere un diritto negato. Un film dal finale tutt'altro che lieto e due protagonisti: da una parte la Regione, ancora una volta incapace di strutturare e portare a termine un percorso definitivo sulla continuità territoriale, dall'altra la Commissione Europea che con il classico modus operandi burocratese colpisce i diritti dei Sardi quando invece dovrebbe verificare le condizioni per una procedura di infrazione all'Italia, alla luce di una continuità territoriale di fatto assente, in contrasto con il Trattato di Funzionamento dell'Unione. Su questo tema di vitale importanza per la Sardegna ho presentato diverse interrogazioni in passato proprio alla Commissione Europea, cosa che farò immediatamente anche per comprendere al meglio i motivi strutturali dell'alt imposto da Bruxelles al bando approvato a gennaio e pubblicato a maggio. Nel frattempo, Governo e Regione facciano di tutto per tutelare temporaneamente il diritto alla mobilità dei Sardi». Lo dichiara l'Eurodeputato di Forza Italia, Stefano Maullu, in riferimento alle preoccupanti notizie che giungono da Cagliari, Olbia e Alghero sull'avvio della Ct1 [LEGGI].
Commenti
20/10/2017
Succede a Mauro Maia. E’ stato nominato presidente e rappresentante dell’azionista di maggioranza F2i durante la seduta odierna del Consiglio di amministrazione della società che gestisce l'aeroporto di Alghero
20/10/2017
Lo conferma l´assessore ai Trasporti della Regione Sardegna che annuncia la richiesta ufficiale di proroga avanzata al Ministero. Alghero e Olbia seguiranno, per cause diverse, la stessa sorte di Cagliari. Cappellacci chiede le dimissioni di Pigliaru
© 2000-2017 Mediatica sas