Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroPoliticaSanità › Ribelle (Si) sulla sanità: lettera aperta
A.S. 15 ottobre 2017
Il circolo di Alghero di Sinistra Italiana prende atto che il Consiglio Regionale ha iniziato una interlocuzione con le comunità e con i cittadini sardi, recependo alcune proposte di modifica della rete ospedaliera. Di seguito la lettera aperta del Circolo Ribelle
Ribelle (Si) sulla sanità: lettera aperta


ALGHERO - Il circolo di Alghero di Sinistra Italiana prende atto che il Consiglio Regionale ha iniziato una interlocuzione con le comunità e con i cittadini sardi, recependo alcune proposte di modifica della rete ospedaliera. Di seguito la lettera aperta del Circolo Ribelle.

Ci è sembrato opportuno e doveroso intervenire con la presente lettera aperta per segnalare alcune questioni strettamente collegate alla necessità di garantire nel nostro territorio i servizi sanitari che nell'ultimo periodo, invece, hanno subito un importante peggioramento. Si segnala come l'obiettivo principale dell'attuale direttore generale dell'ATS sia stato e sia quello dell'abbattimento delle liste di attesa. Ad oggi, però, su tale questione nulla è cambiato anzi si è manifestato un ulteriore aumento dei tempi di attesa principalmente per gli esami diagnostici ad alta tecnologia, le visite specialistiche di varia natura e per gli interventi programmati. Il criterio di riorganizzazione della rete ospedaliera, posto come prioritario, non può a nostro avviso derivare solo dalla necessità di ridurre le spese senza nessun vantaggio per l'utenza e per l'assistenza sanitaria che non viene in alcun modo rafforzata. Infatti, non è stata programmata la rete dei servizi sanitari sul territorio né tanto meno si è ancora intervenuti sulla rete dell'emergenza e si attende da un anno la nomina del direttore dell'AREUS (Azienda per l’emergenza-urgenza). Si prende atto della, finalmente manifestata, volontà di mantenere Alghero-Ozieri come ospedali di primo livello ma risulta incomprensibile come nonostante tali dichiarazioni si stia intervenendo stravolgendo le attuali strutture ospedaliere cittadine. Ci si riferisce, in particolare, alla decisione – evidentemente mai abbandonata – di trasferire dal Marino in una struttura priva dei requisiti legali necessari, il reparto di ortopedia, declassando il complesso operatorio e radiologico del Marino (oggetto di importanti opere di edilizia sanitaria) a salette per piccoli interventi chirurgici ambulatoriali e di day surgery. Lo stravolgimento dell'Ospedale Marino, in atto da un po' di tempo, non pare rispondere a nessun interesse di tipo sanitario trattandosi di struttura di eccellenza dedicata da anni alla cura e alla riabilitazione delle malattie osteo-articolari ed essendo un centro ortopedico traumatologico riconosciuto in ambito regionale. Il tutto nell'indifferenza del Sindaco e della sua Giunta, evidentemente troppo preoccupati a far quadrare i numeri di una maggioranza inesistente.
Commenti
18/11/2017
Nella Giornata mondiale della prematurità, la struttura dell´Aou di Sassari apre le porte ai visitatori e racconta le storie di tanti bambini e genitori ospitati nel reparto
19/11/2017
Smaltimento delle liste d´attesa: la Giunta regionale ha deliberato il potenziamento del sistema del Centro unico di prenotazione informatico regionale
18/11/2017
L’assessore regionale della Sanità Luigi Arru, affiancato dal direttore generale dell’Ats Fulvio Moirano, dal direttore dell’Area socio sanitaria Locale di Nuoro Andrea Marras, dal capo di Gabinetto dell’Assessorato Gianni Salis, ieri mattina ha fatto il punto sulla vicenda del project financing di Nuoro con le organizzazioni sindacali territoriali
19/11/2017
Arrivano dalla Giunta regionale le risorse per dare attuazione al Piano di contrasto e prevenzione del gioco d´azzardo patologico in Sardegna
© 2000-2017 Mediatica sas