Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroPoliticaAeroporto › «Ct1 da Alghero e Olbia da rifare»
P.P. 20 ottobre 2017
Lo conferma l´assessore ai Trasporti della Regione Sardegna che annuncia la richiesta ufficiale di proroga avanzata al Ministero. Alghero e Olbia seguiranno, per cause diverse, la stessa sorte di Cagliari. Cappellacci chiede le dimissioni di Pigliaru
«Ct1 da Alghero e Olbia da rifare»


ALGHERO - Gli aeroporti di Alghero e Olbia seguiranno, per cause diverse, la stessa sorte di quello di Cagliari. «L'assessorato dei Trasporti, definiti i rapporti con le compagnie Meridiana e Blue Air, ha richiesto la proroga del servizio della continuità territoriale aerea anche per le rotte da Olbia e da Alghero verso Roma e Milano».

La richiesta è stata inviata al Ministero dei Trasporti che adesso dovrà formalmente emanare un decreto. La conferma arriva dalle parole dell'assessore Carlo Careddu, che fresco d'incarico, si è ritrovato a gestire una partita difficilissima su atti studiati e istruiti dal predecessore Massimo Deiana (oggi ai vertici dell'Autorità Portuale).

«Da questo momento trascorreranno i tempi tecnici necessari agli uffici del ministero per stilare l'atto - dice l'assessore Carlo Careddu -. Si chiudono così le pratiche amministrative per garantire in tutti gli aeroporti sardi i collegamenti sottoposti a oneri di servizio, in attesa della pubblicazione dei nuovi bandi: un altro importante passo avanti che consentirà di evitare qualsiasi interruzione dei voli».

Mentre per Meridiana non ci sarà alcun problema, su Alghero, rimane in piedi il possibile accordo tra Blue Air e Alitalia. L'ipotesi al momento più accreditata rimane è l'intesa tra l'ex compagnia di bandiera e il vettore italo-romeno, che già opera su Alghero col collegamento per Torino. Per Blue Air avendo programmato e investito sull'apertura invernale in Riviera del Corallo, infatti, un improvviso stop potrebbe essere molto costoso [LEGGI].

L'ex governatore Cappellacci però non ci sta e parla di «faccia tosta della Regione che indica passi avanti dopo nonostante il fallimento della Continuità». «La realtà - prosegue l’esponente azzurro - è che si riparte da zero, con un bando pubblicato, in parte aggiudicato ‘per scherzo’ e archiviato con uno stratagemma, con la totale incertezza sul futuro sia per quanto riguarda il diritto alla mobilità dei sardi sia per la prossima stagione turistica». «L’assessore è cambiato ma il presidente è sempre lo stesso ed è incapace di passare dalla fumosa teoria alla pratica e soprattutto di farsi ascoltare dagli interlocutori di Bruxelles e di Roma. La smetta di danneggiare la Sardegna e torni ad occuparsi - ha concluso Cappellacci - di convegni e lezioni».
Commenti
13/12/2017
Pd: il caso Ryanair in Parlamento, preoccupa la sicurezza. Presentata una interrogazione urgente: l'Italia porti il tema in sede europea dichiara Silvio Lai
14/12/2017
Lo scalo aeroportuale Mario Mameli di Elmas ha festeggiato oggi il traguardo dei 4milioni di passeggeri transitati dall’inizio dell’anno, la quota la più alta di sempre nella sua storia. Nel 2016 erano stati 3.686.746
13/12/2017
Ancora aumenti dei posti in vendita sull´Alghero-Linate e sulle rotte da Cagliari per Milano e Roma. I posti messi in vendita da Alitalia sono saliti a quota 110mila
© 2000-2017 Mediatica sas