Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziesardegnaPoliticaSanità › «Sanità, risultato importante per i sardi»
S.O. 25 ottobre 2017
L´approvazione della nuova rete ospedaliera regionale per il senatore Dem è frutto di un «grande lavoro di squadra svolto con accuratezza e con grande apertura e trasparenza, da parte della Giunta e del Consiglio regionale»
«Sanità, risultato importante per i sardi»


CAGLIARI - «L'approvazione della nuova rete ospedaliera è un importante traguardo per la Sardegna e per tutti i sardi. E' una vittoria della maggioranza che governa la regione e del Partito Democratico, che ha saputo mettere insieme la proposta della Giunta con le posizioni interne al partito e alle altre forze politiche della coalizione, accogliendo le istanze della società civile, dei territori e delle rappresentanze locali».

Lo sottolinea il segretario regionale del Partito democratico in Sardegna, Giuseppe Luigi Cucca, commentando l'approvazione della nuova rete ospedaliera sarda. Per il senatore Dem, si è trattato di un «grande lavoro di squadra svolto con accuratezza e con grande apertura e trasparenza, da parte della Giunta e del Consiglio regionale».

«E un eccellente risultato di mediazione: si è trovato il giusto equilibrio tra innovazione, miglioramento della qualità dei servizi e delle prestazione sanitarie, bilanciamento nella distribuzione territoriale e nella riorganizzazione delle strutture, mettendo sempre al centro l'imperativo della tutela della salute e della parità dei diritti tra tutti i cittadini sardi. La riforma ci consente, inoltre, di metterci al passo con le regioni virtuose e al riparo dal rischio di default. Ora la Sardegna acquista maggiore credibilità nel contesto nazionale e, quindi, maggior forza nei rapporti con il Governo centrale» conclude Cucca.
16:26
Domenica 30 settembre, il Gils con i suoi volontari, rilancia anche in Piazza d´Italia, dalle 9 alle 14, il suo appuntamento istituzionale contro la sclerodermia
10:13
Quasi cinquecento i cittadini che si sono presentati in piazza per difendere la sanità sarda e dire “no” alla chiusura dell´ospedale. «Basta speculazioni, al primo posto c´è la salute delle persone», hanno dichiarato i portavoce di Caminera Noa Alessia Etzi e Giovanni Fara
© 2000-2018 Mediatica sas