Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotizieportotorresPoliticaUrbanistica › Alloggi comunali: «Wheeler è responsabile del rinvio»
Mariangela Pala 26 ottobre 2017
«La responsabilità del rinvio alla prossima estate della consegna dei 49 alloggi a canone sostenibile, sta tutta in capo al sindaco Sean Wheeler ed alla sua giunta». Lo ha dichiarato l’ex assessore ai lavori pubblici, Gavino Gaspa
Alloggi comunali: «Wheeler è responsabile del rinvio»


PORTO TORRES - «La responsabilità del rinvio alla prossima estate della consegna dei 49 alloggi a canone sostenibile, sta tutta in capo al sindaco Sean Wheeler ed alla sua giunta». Lo ha dichiarato l’ex assessore ai lavori pubblici, Gavino Gaspa che sottolinea come «il becero tentativo di individuare sempre negli “altri”, come i colpevoli dei danni causati dalle loro incapacità amministrative, ormai non convince più nessuno e sta contribuendo a far perdere quel poco di fiducia che ancora i cittadini nutrono nei confronti delle istituzioni».

Il bando dei 49 alloggi a canone sostenibile «è stato partorito, con colpevole ritardo, dalla giunta a guida 5 stelle nell’aprile 2016, - spiega Gaspa - la commissione che ha esaminato le domande è stata nominata dal sindaco pentastellato, e tutte le sconcezze procedurali che stanno avvelenando il clima tra i partecipanti al bando, non sono altro che la conseguenza dell’assenza di vigilanza da parte dell’organo politico». Lo stesso «che ha preferito scientemente lavarsene le mani delegando tutto alla struttura tecnica, per poi sentirsi libero di scaricare su altri il malcontento che puntualmente ne è derivato», aggiunge l’ex assessore.

Le precedenti amministrazioni hanno lasciato in dote progetti e finanziamenti «che chiedono solo di essere gestiti e portati a compimento, non ultimo quello, appunto, dei 49 alloggi popolari, un progetto innovativo ed ecosostenibile, - precisa Gaspa - che ha visto il comune di Porto Torres lavorare per portare a casa un contributo comunitario di 5 milioni euro, cofinanziando coraggiosamente lo stesso con un mutuo di 700 mila euro». L’ex esponente della giunta, Gavino Gaspa ricorda come due assessori tecnici della giunta Wheeler, uno geometra e l’altro ingegnere, avevano più volte rassicurato il consiglio comunale sull’imminente consegna delle case, affermando che le procedure tecnico burocratiche erano in fase di ultimazione.

«È mai possibile - si chiede Gaspa, attuale dirigente del Psd'Az- che solo oggi ci si rende conto che per ultimare le opere e consegnare gli alloggi vanno reperiti 120 mila euro ed appaltati i lavori delle sistemazioni esterne?» Nei due anni e mezzo di mandato la maggioranza 5 stelle ha approvato due ripartizioni di avanzi di amministrazione: «quello dell’annualità 2015, dove avevano a disposizione 1,7 milioni di euro e quello del 2016 per 1,3 milioni di euro. È più che evidente - accusa Gaspa - che, se fossero stati attenti e seguito il problema come avrebbe meritato, recuperare 120 mila euro sarebbe stato un gioco da ragazzi».

In alternativa, secondo l’ex assessore ai lavori pubblici «chi ci governa ha preferito fare scelte populistiche o, peggio ancora, seguire le indicazioni del loro capo carismatico, che gli ha imposto di portare avanti prioritariamente un progetto, quello del reddito energetico. Per regalare impianti fotovoltaici a famiglie con reddito fino a 100 mila euro sono stati trovati 500 mila euro negli avanzi di bilanci mentre per ultimare le case di cittadini con difficoltà abitativa, i 120 mila euro necessari per rendere abitabili gli alloggi a canone sostenibile, in due anni e mezzo invece non sono stati neanche cercati».
© 2000-2017 Mediatica sas