Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziesassariSportJudo › La Guido Sieni judo cup parla ligure
Red 30 ottobre 2017
Al PalaSantoru di Sassari, 250 judoka si sono affrontati su quattro tatami per l´edizione 2017 della manifestazione sportiva. Il Centro sportivo Guido Sieni ha conquistto due medaglie d´oro, una d´argento e quattro di bronzo
La Guido Sieni judo cup parla ligure


SASSARI – Il trofeo “Guido Sieni judo cup 2017” va alla “Rappresentativa A della Liguria”, che ritorna a casa con un bottino di 62punti, quattro medaglie d'oro, due d'argento ed una di bronzo. Si è chiusa con un successo la terza edizione della manifestazione che riporta a Sassari l'arte marziale del maestro Jigoro Kano. Quest'anno, la competizione era riservata agli esordienti B (13-14 anni) ed ai cadetti (da 15 a 17 anni), maschili e femminili. Ieri (domenica), sui quattro tatami del PalaSantoru di Sassari, si sono alternati 250 atleti provenienti dalla Sardegna e da sei regioni della Penisola (Sicilia, Lombardia, Emilia Romagna, Toscana, Lazio e Liguria).

Nella classifica a squadre, il secondo posto è andato alla “Rappresentativa A della Sicilia”, con 58punti, tre ori, due argenti e due bronzi, mentre il terzo posto sul podio è andato alla Scuola Judo Ceracchini (B) di Cagliari, che è tornata a casa con 56punti, tre ori, due argenti ed un bronzo. Il Centro sportivo Guido Sieni, sui tatami con due squadre, ha chiuso al nono posto con il team A (che nel carniere ha messo un oro, un argento e tre bronzi) ed al 16esimo con la formazione B (con un oro ed un bronzo). «Questa edizione – ha dichiarato l'organizzatore Stefano Urgeghe – si presenta in crescita, da una parte, perché ha coinvolto una fetta numerosa di giovani speranze della disciplina, dall'altra perché ha ottenuto l'adesione di alcune tra le più quotate società sportive della Penisola». E sono state queste a schierare tra i giovani in squadra atleti che, agli ultimi Campionati nazionali, hanno conquistato medaglie. Per i giovani sardi è stata un'occasione imperdibile di confronto con gli atleti d'oltre Tirreno, un'opportunità da cogliere al volo, senza le spese ed i sacrifici che comportano le trasferte in Penisola.

Il Centro sportivo Guido Sieni ha fatto scendere sui tatami una folta pattuglia di judoka. Tra gli esordienti B, la squadra sassarese ha schierato Maria Vittoria Santoni (che ha conquistato un oro), Marco Battino e Salvatore Boi (ciascuno con un bronzo). Tra i cadetti, hanno calcato i tatami Mattia Saiu (che ha portato a casa un oro), Lorenzo Piras (un argento) ed un bronzo ciascuno per Andrea Spano e Mario Piu. Hanno chiuso la loro gara giù dal podio, ma con una prestazione soddisfacente, Carlo Fusco, Matteo Virgilio, Martina Piu, Carlo Santoni e Daniele Mele. A premiare gli atleti sul podio, il presidente regionale della Fijlkam Gavino Piredda e gli assessori comunale alle Politiche giovanili e sport Alba Canu, all'Ambiente Fabio Pinna ed il delegato dell'assessorato regionale allo Sport Dario Cuccuru. La terza edizione ha ricevuto il patrocinio del Comune di Sassari, dell'Assessorato regionale allo Sport, del Consiglio regionale, del Coni e della Fijlkam che, oltre al presidente regionale, ha presenziato con il vicepresidente Efisio Mele e con il commissario tecnico regionale Paolo Scanu.

(Foto di Giuseppe Virgilio)
Commenti
© 2000-2017 Mediatica sas