Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroTurismoCultura › Irina Bokova annuncia le città Creative
A.S. 30 ottobre 2017
Il 3 novembre a Parigi, presso la sede mondiale Unesco, tutte le città candidate esporranno la propria creatività in una vetrina internazionale di grande prestigio. Alghero punta sul Corallo rosso
Irina Bokova annuncia le città Creative


ALGHERO - Sono soltanto sei le città italiane che potranno ambire a far parte della Rete delle Città Creative dell’Unesco (a fronte di numerose candidature). Si tratta di Pesaro per la Musica, Alba per la Gastronomia, Alghero e Carrara per l‘Artigianato e l’Arte Popolare, Genova per la Musica, Milano per la Letteratura. Tempo scaduto: domani, martedì 31 ottobre, il Direttore Generale dell’Unesco, Irina Bokova, svelerà la designazione ufficiale, al termine di un processo di valutazione a cura di una commissione indipendente di esperti.

Sarà una competizione serrata perché potranno essere selezionate al massimo tre candidature per paese, relative ad almeno due settori differenti. Lo sa bene il sindaco di Alghero, Mario Bruno, che sottolinea l'importanza straordinaria di far parte della rete di candidate (come avvenuto per la Capitale della Cultura). «Lasciatemi dire un grande grazie agli insegnanti del Liceo Artistico F.Costantino, ma soprattutto agli studenti che con talento, sacrificio, generosità hanno lavorato in tempo record, sotto la supervisione di Tonino Serra. Un altro grande artista algherese di cui andiamo fieri. Grazie anche ai laboratori del corallo, agli artigiani e ai commercianti. Alle risorse dell'amministrazione comunale, della Fondazione e della In house. Quando si fa coesione sociale, Alghero ha già vinto».

La Rete delle Città Creative dell'Unesco è stata creata nel 2004 per promuovere la cooperazione tra le città che hanno identificato la creatività come elemento strategico per lo sviluppo urbano sostenibile ed è divisa in sette aree corrispondenti ad altrettanti settori culturali (Cinema, Design, Artigianato e Arte Popolare, Gastronomia, Letteratura, Media Arts, Musica). Attualmente in Italia le città creative sono: Bologna per la Musica, Fabriano per l’Artigianato e l’Arte Popolare, Parma per la Gastronomia, Roma per il Cinema, Torino per il Design.
Commenti
17/4/2018
Firmato oggi il Protocollo d´Intesa promosso dai due Comuni di Alghero con lo stilista algherese, il cui obiettivo della collaborazione è la sperimentazione di forme di valorizzazione integrata negli ambiti della cultura e del turismo
17/4/2018 video
Nell´aula del Consiglio comunale riunito alla presenza delle massime cariche militari, la consegna delle 414 vittime di guerra nello studio di Raffaele Sari Bozzolo. L´elenco si compone dei nomi e cognomi di 195 militari morti durante la prima guerra mondiale, 156 caduti su tutti i fronti della seconda guerra mondiale e 63 civili. Le immagini
17/4/2018
Il 15 novembre 1995 la Conferenza generale dell’Unesco ha dichiarato il 23 aprile “Giorno internazionale del libro e dei diritti d’autore”, ma in quella data si festeggia anche San Jordi, patrono della Catalogna ed il “giorno degli innamorati” e, per questo, fin dal 15esimo Secolo, si usa regalare una rosa rossa all’innamorata e, dal 1925, un libro
© 2000-2018 Mediatica sas