Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotizieolbiaTurismoTrasporti › Moby: via alle prenotazioni per il 2018
Red 31 ottobre 2017
Confermati i collegamenti con la Sardegna da Livorno, Genova e Piombino grazie a quattro navi: Moby Aki, Moby Wonder, Moby Drea e Moby Otta
Moby: via alle prenotazioni per il 2018


OLBIA – Moby apre le prenotazioni per la stagione 2018 da e per la Sardegna e conferma la grande varietà di collegamenti offerti grazie a corse disponibili da Livorno, Genova e Piombino, con il rafforzamento delle tratte nel periodo estivo come in quello pasquale. A garantire i collegamenti, saranno quattro navi della flotta: Moby Aki, Moby Wonder, Moby Drea e Moby Otta, rese inconfondibili dai personaggi dei Looney Tunes disegnati sulle loro fiancate.

La Livorno-Olbia (prezzi per un passeggero a partire da 36,58euro), operativa tutto l’anno e tutti i giorni con corse notturne, per le vacanze di Pasqua e nei ponti di primavera, vedrà un incremento dei collegamenti grazie a corse diurne (andata mattutina e ritorno pomeridiana). Dal 31 maggio, le traversate di giorno diverranno quotidiane, come le notturne.

Immancabile, anche per il 2018 il collegamento Genova-Olbia, linea che sarà operativa dal 15 maggio al 29 ottobre, con un incremento delle corse previsto nei fine settimana di alta stagione grazie a partenze mattutine. Prezzi a partire da 43,72euro a persona. Inoltre, dal 31 maggio al 16 settembre, sarà come sempre operativa anche la tratta Piombino-Olbia (andata pomeridiana e ritorno mattutino), a conferma della vasta scelta di partenze messa a disposizione dalla compagnia per raggiungere la Sardegna. Le tariffe partono da 36,03euro per passeggero.
Commenti
22/11/2017
Dopo l’applicazione nelle aree di Cagliari e di Sassari e nelle province di Nuoro e di Oristano, la tariffazione integrata si estende adesso anche alle città di Alghero, Macomer, Carbonia e Iglesias, dove l’Arst esercita il trasporto urbano
18:01
Una consulenza legale da 15mila euro per far fronte all´incompetenza regionale sul tema della continuità territoriale: lo dicevamo da tempo e questa é la riprova, la Regione Sardegna dimostra la sua incapacità e ignora chi, come il Movimento Cinque Stelle, si era offerto di collaborare e dare una mano
21/11/2017
Il sistema dialoga con il computer di bordo del treno veloce consentendo il pendolamento e incrementando la sicurezza grazie all’arresto automatico in caso di mancato rispetto di semafori rossi o altre anomalie di percorso
© 2000-2017 Mediatica sas