Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroCulturaLibri › Cultura: Rubattu ad Alghero
Red 1 novembre 2017
Venerdì sera, Nello Rubattu sarà ospite della Libreria Cyrano per presentare, accompagnato da Elias Vacca, la sua ultima fatica letteraria, “Il Cavalier Marras”, la nuova, esilarante, avventura del detective più improbabile mai comparso sulla terra
Cultura: Rubattu ad Alghero


ALGHERO - Venerdì 3 novembre, alle 19, Nello Rubattu sarà ospite della Libreria Cyrano di Alghero per presentare, accompagnato da Elias Vacca, la sua ultima fatica letteraria “Il Cavalier Marras”, la nuova, esilarante, avventura del detective più improbabile mai comparso sulla terra. Il cavalier Marras non è un cavaliere e non è neanche un investigatore. Fa solo finta di esserlo. La sua filosofia è la stessa da una vita: da quando era una promessa della boxe e poi indossando la divisa della Polizia. Ora, i suoi sessanta li ha raggiunti, con tutti i mali di una vita vissuta esagerando. Ma non se ne lamenta. Non è proprio il caso. Anzi, questi anni che gli avanzano, a parte il colesterolo ed i suoi piccoli problemi di cuore accresciuti dal sovrappeso, lo stanno portando a riflettere ed a maneggiare meglio quei pochi neuroni che gli transitano in testa e che non sembrano proprio avere nessuna voglia di smetterla di tormentarlo in quanto a domande.

Vive in una città non troppo grande e non troppo lontano dal mare, frequenta una benemessa di vedova che gli prepara certi manicaretti. Quindi, quando qualcuno comincia a spedire da altre parti che non sono su questa terra certi tizi molto strani, il cavaliere si sente in obbligo di indagare. Anche perché probabilmente tutto è da ricondurre alla figlia (anche lei benemessa di fisico, ma guasta di testa) di un suo ex collega. E così, tra acquattamenti e agguati, tra interrogatori sui generis e zaffate improvvisate, si dipana una storia ricca di colpi di scena, humor e controsensi, il tutto condito dall’impareggiabile penna di un Rubattu in grande spolvero.

Nello Rubattu, nato a Sassari e laureato a Bologna, nella città emiliana ha cominciato a lavorare come addetto stampa per aziende pubbliche e private. Condirettore per molti anni di una collana per Maggioli Editore, si è poi trasferito a Bruxelles, dove è divenuto responsabile della redazione della stessa casa. Negli anni successivi, ha lavorato per altre case editrici spostandosi tra Milano e Bruxelles. Oggi vive tra Sassari e Bologna. Tra le varie opere pubblicate il saggio “Le cooperative degli agricoltori europei. Un viaggio nella cooperazione agricola dell’Unione Europea” (Clua Edizioni) e “La Baracca. 50 anni di Acli Belgio” (Acli Edizioni, 2005). Ha esordito nella narrativa con il romanzo “Hanno morto a Vinnepaitutti” (Il Maestrale, 2006). Segue “Gli anni sospesi” (Angelica Editore,2008), con Giuseppe Porcu. Quindi “Pierre” (Angelica Editore, 2011) e “Baia delle canne” (Edizione Straordinaria, 2014). Per Arkadia Editore, ha pubblicato “Nuddidifa” (2015) ed “Il cavalier Marras” (2017). È presidente della Onlus “Su Disterru” con la quale nel settembre 2015 ha dato vita al Mea-Museo e centro di documentazione sulle culture migranti. Dal 2005, organizza “Parole e visioni intorno al viaggio”, un incontro internazionale di artisti, poeti e scrittori. Dal 2006, organizza nel centro di Asuni il festival cinematografico “Terre di confine”.

Nella foto: Nello Rubattu
Commenti
16:52
Martedì, nell´ambito del festival letterario organizzato dall´associazione culturale Liberos, la scrittrice incontrerà i suoi lettori a Codrongianos alle 18 e ad Olbia alle 21.30
17/11/2017
Anche quest´anno, il Comune di Sassari ha aderito alla settimana nazionale “Nati per leggere”, con tre appuntamenti dedicati ai bambini ed ai loro genitori
© 2000-2017 Mediatica sas