Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziecagliariCronacaRiti › Cagliari: commemorazione dei caduti
Red 1 novembre 2017
Giovedì mattina, l´appuntamento è al Sacrario militare del cimitero di San Michele. La solenne funzione religiosa, officiata dall’arcivescovo di Cagliari Arrigo Miglio, prevede la celebrazione della Santa messa in suffragio dei 1.041 caduti (di cui cinquanta ignoti) che riposano nel Sacrario militare
Cagliari: commemorazione dei caduti


CAGLIARI – Domani, giovedì 2 novembre, con inizio alle 10.30, nel Sacrario militare del cimitero di San Michele, a Cagliari, avrà luogo la cerimonia di commemorazione dei caduti di tutte le guerre. La solenne funzione religiosa, officiata dall’arcivescovo di Cagliari Arrigo Miglio, prevede la celebrazione della Santa messa in suffragio dei 1.041 caduti (di cui cinquanta ignoti) che riposano nel Sacrario militare, mentre la cerimonia militare commemorativa, organizzata dal Comando militare Esercito Sardegna, si svolgerà alla presenza del comandante, il generale di Divisione Giovanni Domenico Pintus, delle massime autorità regionali civili, ecclesiastiche, consolari e militari della Sardegna, nonché delle Associazioni Combattentistiche e d'Arma.

Una Compagnia Interforze, renderà gli Onori in armi, sulle note dell’Inno del Piave, che verrà eseguito dalla Banda musicale della Brigata Sassari. Dopo la solenne funzione religiosa, le commemorazioni proseguiranno nei vicini Campi Inglese e Tedesco, con la deposizione di due corone sui rispettivi “cippi”, in onore dei militari stranieri caduti nel corso del secondo conflitto mondiale. Per tutta la giornata di domani, verrà prestato un servizio d’onore al Sacrario, dai militari delle quattro Forze armate.
Commenti
21:28
Parole di speranza e di comunione quelle dell’arcivescovo Gianfranco Saba pronunciate nella Basilica di San Gavino durante l´ultimo rituale che conclude la Festha Manna
13:00
«Un dono per l’intera Isola. Porte e cuore sempre aperti. Sempre informato, concreto, con una visione religiosa e umana che orienta, stimola e consiglia» le parole del sindaco di Alghero, Mario Bruno
© 2000-2018 Mediatica sas