Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotizienuoroCronacaOpere › Il Progetto Oliena sul The Telegraph
Red 3 novembre 2017
Dopo il riconoscimento tra le best practices a livello nazionale, il piano di recupero delle perdite, realizzato da Abbanoa, con la collaborazione di Hitachi, arriva in Inghilterra
Il Progetto Oliena sul The Telegraph


OLIENA - “L’utilizzo di una tecnologia intelligente per risolvere la carenza di acqua globale”, è il titolo dell’articolo del The Telegraph, che analizza il progetto realizzato da Abbanoa, con la collaborazione di Hitachi, ad Oliena. Un progetto di gestione della risorsa idrica, che intervenendo sulla infrastruttura ha aggredito il problema delle perdite idriche consentendo un notevole risparmio di acqua, tanto da essere citato sulla stampa britannica come esempio da seguire. Soprattutto, un progetto pilota che sancisce la collaborazione tra la società di gestione del servizio idrico sardo ed un grande player internazionale come Hitachi. Per diversi mesi, sono stati passati al setaccio i 38chilometri di rete idrica del paese con particolari apparecchiature, che hanno consentito di individuare le criticità e ridurre drasticamente le perdite.

Il paese alle pendici del Monte Corrasi aveva il poco invidiabile record regionale di avere circa il 70percento di acqua dispersa in un dedalo di condotte colabrodo. Con un piano che ha coinvolto la Hitachi, azienda vincitrice del bando per eseguire le verifiche nel sistema idrico, è stata rivoluzionata la rete idrica del paese. Verifica della rete, analisi dei flussi d’acqua, installazione di valvole regolatrici di pressione nei punti strategici, riparazioni e sostituzione di interi tratti di condotte. Ora, l'intera rete idrica è coperta da un sistema innovativo di misura e gestione del servizio che garantisce una notevole efficienza e risparmio di preziosa risorsa idrica. Il Progetto Oliena verrà replicato in altri trenta Comuni, comprese le più importanti città della Sardegna con le più alte percentuali di perdite idriche. Seguirà, sempre sulla base di gare ad evidenza pubblica, la realizzazione dello stesso progetto in altri cento Comuni nel 2018 ed in altri cento nel 2019.

Il Progetto Oliena è rientrato anche tra i migliori progetti italiani raccolti in “Utili all’Italia”, la banca dati che contiene i risultati del primo censimento delle migliori pratiche nei Servizi pubblici realizzato da Utilitalia, la federazione che riunisce cinquecento imprese italiane dei servizi idrici, energetici ed ambientali. Un vero e proprio compendio dei progetti più avanzati, che stanno disegnando le città del futuro: 274 progetti operativi raccontati da 134 aziende che dimostrano come responsabilità sociale ed ambientale (90 progetti), innovazione tecnologica (83), efficienza energetica (52) e processi di sviluppo aziendale (49) stiano cambiando in meglio servizi che sono alla base della qualità della vita di ogni cittadino. Tra questi, c’è anche Abbanoa: il Progetto Oliena è stato selezionato nella categoria “Innovazione tecnologica”. Dalle buone pratiche relative all’innovazione tecnologica emerge l’impegno delle aziende sul tema della digitalizzazione e del miglioramento dei servizi ai cittadini: mappatura delle reti sotterranee, sistemi di geolocalizzazione degli interventi, telecontrollo delle reti, gestione delle risorse e reportistica avanzata. Il Progetto Oliena rientra appunto in questa categoria.
Commenti
21:55
Sulla Sassari-Alghero scendono in campo i deputati e senatori Pentastellati: «La situazione di stallo e di incertezza nella quale ci si trova è addebitabile non solo alle precedenti compagini governative, ma anche e soprattutto alle Amministrazioni regionali e comunali, che si sono prese la responsabilità della progettazione e della realizzazione dell´opera nei termini promossi»
23:18 video
Dal primo cittadino di Alghero è arrivata la richiesta «di unità, per una battaglia che vede fianco a fianco più territori nel nome della sicurezza e della crescita economica»
22:32
«È almeno dal 2015 che il progetto del primo lotto viene, di fatto, rimbalzato dal Ministero dell’Ambiente tanto che, nonostante nel mentre sia stato presentato un nuovo progetto, restano ancora irrisolte quelle criticità che consentono la realizzazione del tratto a quattro corsie»
13:15
A rischio 125 milioni di euro. Dalle campagne e dalle borgate arriva forte e chiaro il segnale unanime per una battaglia giusta del territorio. La Sassari-Alghero non si tocca. Tonina Desogos, Angelo Sanna e Antonio Zidda avvertono: pronti ad accendere i trattori
12:50 video
Dai sindaci di Sassari, Alghero, Porto Torres (rappresentata dal vicesindaco), Castelsardo, Sennori, Sorso, Stintino e Valledoria arriva la richiesta forte di unità. Lettera a Giorgetti (Cipe). Mentre la politica locale, come al solito, da un'immagine pessima e si spacca. Le immagini
18/11/2018 video
Ufficio mobile e camper home, il sindaco di Alghero trasferisce l’ufficio sulla 4 corsie Sassari-Alghero dopo lo stop dei Ministeri all´Ambiente e ai Beni Culturali alla realizzazione del lotto 1 della 4 corsie. Lunedì sull’asfalto tra Olmedo e Alghero si terrà la prima Giunta comunale che delibererà sul Referendum popolare, martedì la Riunione della Rete metropolitana con tutti i sindaci del territorio. Le immagini del presidio. Basta croci sulla SS291, il territorio si ribella. Sul posto numerosi consiglieri comunali, il sindaco di Sassari, e diversi cittadini.
19/11/2018
Durissimo il commento del segretario cittadino dell´Upc, Gianni Cherchi, che al paventato stop alla realizzazione della strada tra Sassari e Alghero risponde comparando il Ministro a Don Rodrigo
19/11/2018 video
Avviato l´iter dalla Giunta comunale di Alghero riunita presso il presidio sulla Sassari-Alghero. Regolamento all´attenzione di Commissione e Consiglio comunale. Cresce la partecipazione . Le immagini della seduta
18/11/2018
Confusione a 5 Stelle: i portavoce locali, Ferrara e Porcu, pongono seri dubbi sulla reale bocciatura del tracciato a 4 corsie da parte dei due Ministeri competenti in sede commissione d'impatto ambientale
19/11/2018
Emiliano Piras, Maria Grazia Salaris, Nunzio Camerada, Michele Pais, Maurizio Pirisi, Monica Pulina, Donatella Marino e Linda Oggiano risentiti per non essere stati avvisati dell´occupazione della strada Sassari-Alghero chiedono la convocazione urgente del Consiglio aperto
19/11/2018
La situazione di impasse della Sassari-Alghero non si sblocca dal Governo, così i due rappresentanti della Lega tentano di uscire dall´angolo: «Nessun verbale, nessuna circolare, direttiva, neanche un pizzinno. Niente. Nonostante ciò i due Sindaci di Alghero e Sassari iniziano la lotta che annunciano essere dura e pura»
18/11/2018
Il Consigliere regionale del territorio, Raimondo Cacciotto, contro lo stop alla 4 corsie: occorre la mobilitazione di tutto il territorio. Il Ppr non è un ostacolo, basta strumentalizzazioni
19/11/2018
Bacchettata con tanto di invito quello che quattordici consiglieri comunali rivolgono ai colleghi di opposizione del M5s, Forza Italia e Ncd: prima gli interessi della città e del territorio. «La strada rimane ed è di tutti gli algheresi, di tutti i sardi, non di una parte politica»
19/11/2018
«Per la Uil i due lotti terminali della strada che va dalla cantoniera di Rudas alla città di Alghero, compresa la bretella con l’aeroporto di Fertilia, va realizzata a 4 corsie senza se e senza ma» dichiara il Segretario della Feneal Uil Marco Foddai
19/11/2018
Maria Amelia Lai e Antonio Stellato: Le imprese pagano le tasse e pretendono di avere una strada che favorisca la crescita di tutta la provincia. L’Associazione Artigiana porta la questione a Bruxelles e Roma
18/11/2018
La risoluzione sarà inviata all´attenzione del Presidente del Consiglio dei Ministri e a tutti i Ministeri coinvolti nell´iter autorizzativo. Sarà convocato nei prossimi giorni un consiglio comunale aperto ai rappresentanti del territorio
© 2000-2018 Mediatica sas