Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotizienuoroSpettacoloTeatro › Teatro: la malattia sul palco a Siniscola
Red 4 novembre 2017
Tournée nell´Isola per “Senza Fiato/Una risata vi seppellirà. A me la fibrosi cistica. (Forse)”, il monologo satirico scritto ed interpretato da Pierpaolo Baingiu, nella mise en scène del Teatro del Segno, per la regia di Stefano Ledda
Teatro: la malattia sul palco a Siniscola


SINISCOLA - Arte e scienza s'intrecciano, tra parole, note e visioni, in “Senza Fiato/Una risata vi seppellirà. A me la fibrosi cistica. (Forse)”, il monologo satirico scritto ed interpretato da Pierpaolo Baingiu, in cartellone questa sera (sabato), alle 22, a La Colmena, in località La Caletta, a Siniscola, e domani, domenica 5 novembre, alle 18.30, al Centro Culturale di Via Veneto, a Dorgali. Un viaggio nell'universo, sconosciuto ai più, della fibrosi cistica, che determina la produzione dell'omonima proteina (tra sintomi e cure, stralci di normalità ed amore per la vita). Sotto i riflettori, insieme al protagonista (il nuorese Baingiu, che ha scelto di narrare in prima persona la propria storia, dando così voce al dramma silenzioso dei malati e delle loro famiglie, in una quotidiana lotta per la sopravvivenza), il sassofonista Luciano Sezzi, che disegnerà la colonna sonora.

La pièce multimediale, nella mise en scène del Teatro del Segno, per la regia di Stefano Ledda, si tinge di poesia, con la lettura, affidata allo stesso Ledda, di frammenti lirici, da “Ti auguro Tempo” di Elli Michler (che insegna a «vivere ogni tuo giorno, ogni tua ora come un dono») a “Non è mai un addio” e, appunto, “Senza Fiato” del poeta romagnolo Guido Passini, recentemente scomparso, figura simbolo nella lotta contro la rara patologia, un artista che attraverso la scrittura ha sempre cercato di infondere agli altri speranza e coraggio e di sconfiggere il dolore con la bellezza: «Non mi arrendo, indosso nuove ali e ricomincio a volare». Intrigante “monologo satirico” sulle sfaccettature di una malattia complessa, “Senza Fiato/Una risata vi seppellirà. A me la fibrosi cistica. (Forse)” è diventato un vero e proprio spettacolo, prodotto dalla compagnia cagliaritana Teatro del Segno con la regia di Stefano Ledda.

«Sono convinto che in questo nostro tempo fare teatro sia utile e necessario, e il linguaggio teatrale riesca a comunicare in maniera efficace ciò che è difficile esprimere altrimenti - spiega l'attore e regista, nonché direttore artistico del Teatro del Segno - e la realtà della vita di Pierpaolo, il suo modo diretto e ironico di raccontarla, mi hanno fatto scoprire un mondo che ignoravo. Penso a come lui utilizza l'esempio della cannuccia per spiegare la sua difficoltà nel respirare, un esempio molto efficace e preciso, che acquista senso mentre lo dice, se lo guardi mentre lo dice capisci improvvisamente e hai l'esatta percezione di quel che succede. E' già teatro».

Nella foto: Pierpaolo Baingiu
Commenti
18/11/2017
Lo scrittore algherese ha vinto la quinta edizione del premio di drammaturgia sarda intitolato al regista e voluto dalla Compagnia Teatro Sassari in collaborazione con il Rotary club di Sassari ed il Premio Ozieri
© 2000-2017 Mediatica sas