Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroPoliticaPolitica › Comitat Catalunya chiama Alghero
Red 7 novembre 2017
«Il Consiglio Comunale di Alghero esprima unitariamente la propria condanna delle azioni antidemocratiche attuate dal Governo spagnolo, non solo per i legami culturali, linguistici ed istituzionali fra la nostra città e la Catalogna, ma anche per ribadire i valori della democrazia e dell’antifascismo su cui devono basarsi tutti i paesi che fanno parte della Comunità europea», dichiarano i rappresentanti dell´associazione
Comitat Catalunya chiama Alghero


ALGHERO - Le recenti vicende avvenute in Catalogna, dapprima con le azioni di violenza della Guardia civil in occasione del referendum del primo ottobre, gli arresti dei presidenti delle associazioni Assemblea nacional catalan e di Òmnium cultural e da ultimo con lo scioglimento della Generalitat de Catalunya e gli arresti del presidente Carles Puigdemont e dei ministri catalani, richiede una ferma presa di posizione da parte di tutte le istituzioni democratiche ed antifasciste. Questo il pensiero del Comitat solidaritat amb Catalunya, che guarda quanto avviene oltre il mare.

Diverse istituzioni, fra cui il Consiglio regionale, hanno già espresso formale censura delle azioni di violenza attuate dal Governo Rajoy, chiedendo l’immediata scarcerazione di quanti sono stati sottoposti a misure di privazione della libertà personale, così come hanno fatto numerosi amministratori comunali di diversi Comuni sardi. Anche il mondo dell’associazionismo presente in Sardegna e ad Alghero ha espresso con diverse iniziative pacifiche, la propria condanna a tali azioni antidemocratiche.

«Per questi motivi – chiede il Comitat - è auspicabile che il Consiglio comunale di Alghero esprima unitariamente la propria condanna delle anzidette azioni antidemocratiche attuate dal Governo spagnolo, non solo per i legami culturali, linguistici ed istituzionali fra la nostra città e la Catalogna (in città ha sede l’ufficio di rappresentanza del Governo catalano), ma anche per ribadire i valori della democrazia e dell’antifascismo su cui devono basarsi tutti i Paesi che fanno parte della Comunità europea».

Nella foto: Carles Puigdemont
Commenti
19/11/2017
Il segretario provinciale dell´Upc, Giovanni Ledda, annuncia l´avvio di un nuovo percorso autonomo e originale ispirato ai valori popolari e cristiani. Lasciati ai margini delle amministrazioni di Sassari e Alghero, i popolari tentano la ripartenza
19/11/2017
Manifestazione di protesta nei giorni scorsi a Sassari dopo i fatti di Santa Maria di Pisa e Sant´Orsola. Andrea Farris: Crediamo che i cittadini dei quartieri periferici non siano cittadini di serie B
8:06
Si è appena conclusa la prima settimana del Partito Democratico a Sassari, con il confermato segretario provinciale Giampiero Cordedda ed il segretario cittadino Gianni Carbini
© 2000-2017 Mediatica sas