Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotizieportotorresAmbienteAmbiente › Abbattuta torre meteo di Fiume Santo
M.P. 8 novembre 2017
Tre chili di esplosivo per demolire la torre meteorologica della centrale termoelettrica di Fiume Santo. La demolizione rientra nel programma di decommissioning dei Gruppi 1 e 2 a olio combustibile da 20 milioni di euro
Abbattuta torre meteo di Fiume Santo


SASSARI - Tre chili di esplosivo per demolire la torre meteorologica della centrale termoelettrica di Fiume Santo. La centrale è gestita attraverso la Fiume Santo spa da Ep Produzione, società italiana del gruppo ceco Eph, colosso del mercato energetico internazionale, che possiede e gestisce attività in Repubblica Ceca, Slovacchia, Germania, Italia, Regno Unito e Ungheria.

La demolizione odierna rientra nel programma di decommissioning dei Gruppi 1 e 2 a olio combustibile da 20 milioni di euro. Oltre alle attività preliminari di rimozione delle fibre e di demolizione degli edifici logistici, dei condotti del fumo e di un precipitatore elettrostatico, è stato già fatto lo smantellamento di alcuni sistemi ausiliari, come gli evaporatori. Sono attualmente in corso le pulizia delle vasche dei fanghi e le demolizioni della sala macchine, mentre a breve inizierà la pulizia dei serbatoi dell'olio e delle linee di alimentazione dei due gruppi.

Le attività proseguiranno nei prossimi mesi interessando anche la ciminiera e le caldaie del vecchio impianto a olio combustibile. L'abbattimento della ciminiera in calcestruzzo da 150 metri di altezza è fissata per il 9 febbraio prossimo.

L'impegno a rispettare gli accordi presi col territorio dalle società che prima di Ep Produzione hanno gestito Fiume Santo era stato garantito alle commissioni Ambiente dei consigli comunali di Sassari e Porto Torres. Lo smantellamento dei vecchi gruppi è stato affidato alla Sberné Suroviny e il ruolo di capocommessa per l'esecuzione dei lavori è stato assegnato ad Ave, società del gruppo, specializzata per questo genere di operazioni. Dopo una serie di indagini e di perizie, lo stato deteriorato della ciminiera e delle caldaie ha indotto a ritenere più sicuro procedere alla loro demolizione con l'uso di micro cariche detonanti al posto della demolizione con mezzi meccanici, originariamente prevista, che invece è stata usata per gli altri edifici.
13/8/2018
È aperta ed operativa l´Isola ecologica in Viale Europa ad Alghero, all´incrocio con Via delle Baleari. È quindi possibile conferire i rifiuti correttamente differenziati negli appositi contenitori
15/8/2018
Giungla in centro, non solo in periferia. Le erbacce ormai spuntano dappertutto conquistando anche la piazza Umberto I
13/8/2018 video
Il progetto ha raggiunto nel 2017 quota 60 aderenti a cui giovedì, negli uffici comunali di Porta Terra sono stati consegnati gli attestati di partecipazione, Il tutto, in presenza delle telecamere di Report, il programma d´inchiesta di RaiTre. Le immagini Quotidiano di Alghero
13/8/2018
«Dica chiaramente cosa il Governo vuole fare. La Giunta va avanti spedita», chiede l´assessore regionale dell´Industria, dopo aver letto un´intervista del vicepremier
13/8/2018 video
Enrico La Rosa, Ammiraglio, già rappresentante italiano in gruppi di lavoro Nato per il supporto logistico alle forze impegnate in operazioni multinazionali di peacekeeping, negli anni Novanta addetto militare in Algeria e ufficiale di collegamento tra la Marina italiana e quella bulgara, oggi è presidente dell’associazione “OMeGA” (“Osservatorio Mediterraneo di Geopolitica e Antropologia”), Centro studi che vuol ricoprire un ruolo di “Think tank” in tutto cio’ che riguarda il “Mare Nostrum”. Ospite dell'Obra Cultural, sul Quotidiano di Alghero parla degli sforzi per costituire un "cartello" per la pace nel Mediterraneo.
14/8/2018
«Una fotografia chiara per proseguire secondo le priorità», sottolinea l´assessore regionale della Difesa dell´ambiente Donatella Spano
14/8/2018
Un enorme tronco di un albero posizionato in prossimità di una panchina e dell’area giochi ha ceduto, posizionandosi di traverso e restando penzoloni, creando una situazione di pericolo per chi frequenta il parco.
14/8/2018
Un gruppo di studenti del corso di laurea in Promozione e Gestione del Turismo (dipartimento di studi per l´Economia e l´Impresa) dell´Università del Piemonte orientale sta partecipando in questi giorni, insieme ad altri volontari, al progetto "Insieme per l´Asinara"
14/8/2018
Piano per le zone umide: programmati interventi per 12milioni di euro su Cagliari, Oristano ed il Sulcis. «Tutela e sviluppo, binomio vincente», sottolinea l´assessore regionale della Programmazione Raffaele Paci
© 2000-2018 Mediatica sas