Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziecagliariOpinioniRegioneC´è da riscrivere lo Statuto sardo
Paolo Zedda 11 novembre 2017
L'opinione di Paolo Zedda
C´è da riscrivere lo Statuto sardo


Ad un anno e mezzo della fine della legislatura, e a pochi mese dall'immininte rinnovo della Camere, Presidente e Vicepresidente della Sardegna volano a Roma per il consueto esercizio di sterile rivendicazionismo nei confronti di un Governo (amico o nemico che sia) in via di smobilitazione. Risultato nullo, così come scarso è stato il coinvolgimento del Parlamento sardo sulla questione (ad eccezione di un timido mandato della maggioranza consiliare, peraltro sul punto tutt'altro che unita).

Le speranze sono state frustrate, i nodi con lo Stato restano, e non s'intravede all'orizzonte nessuna certezza sulle strategie da adottare in seguito alla inerzia mostrata da Palazzo Chigi. Che fare? A mio avviso, per superare l'attuale situazione di impasse istituzionale, si rende necessaria una messa in mora della propaganda e una fortissima iniziativa politica che racchiuda a affronti in maniera organica tutte le questioni aperte tra Regione e Stato italiano in un'unica grande vertenza che sappia conquistare il consenso dei sardi: questa grande, unica vertenza con lo Stato si chiama riscrittura del nostro statuto speciale e superamento definitivo della fase storica autonomistica.

Quella è la sede per conferire certezza di diritto alle nostre entrate e alla partita accantonamenti, per dipanare il nodo della continuità territoriale, anche interna, e per fare ordine nel sistema e nella finanza delle autonomie locali. Quella è la sede per dire chi siamo, che lingua parliamo e cosa vogliamo essere – noi e i nostri figli – tra 20-30 anni. Ancora, quella è la sede più appropriata, di cogentissima concretezza, per acquisire nuove competenze e per dimostrare ai sardi che possiamo e sappiamo fare meglio dello Stato. Il Presidente Pigliaru superi in modo celere l'amarezza e faccia respirare un po' di aria nuova al popolo sardo: prenda in mano la mozione consiliare sulla riscrittura dello Statuto e ne faccia azione strategica della Giunta per il proseguo della legislatura.

*Consigliere regionale
10:14
La Sala della Giunta regionale, nella sede istituzionale di Villa Devoto, a Cagliari, sarà intitolata al Cavaliere dei Rossomori. La proposta era stata formulata dagli assessori regionali degli Affari generali e degli Enti locali Filippo Spanu e Cristiano Erriu
20/2/2018
Antonio Asara è stato nominato oggi la Giunta, su proposta dell’assessore regionale della Programmazione Raffaele Paci
21/2/2018
Il Centro regionale di programmazione gestirà il Centro di informazione Europe direct “Regione Sardegna” anche per il triennio 2018-2020. Le attività di formazione ed informazione sulle politiche ed opportunità europee sviluppate nel periodo 2013-2017 sono state valutate positivamente dalla Rappresentanza in Italia della Commissione europea
© 2000-2018 Mediatica sas