Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziesassariCronacaArresti › Spari a Platamona, sventata rapina alle slot
S.O. 14 novembre 2017
L´immediato arrivo dei carabinieri di Sassari ha mandato in fumo il colpo. Per cercare di evitare la cattura uno dei malviventi ha minacciato con un coltello un militare, che ha riposto sparando in aria un colpo di pistola
Spari a Platamona, sventata rapina alle slot


SASSARI - Attimi di paura lunedì notte in uno dei chioschi bar sul litorale di Platamona, a Sassari. Quattro rapinatori hanno tentato di portare via le slot machine e non hanno esitato a legare e imbavagliare il custode notturno.

L'immediato arrivo dei carabinieri però, ha mandato in fumo la rapina. Per cercare di evitare la cattura uno dei malviventi ha minacciato con un coltello un militare, che ha riposto sparando in aria un colpo di pistola.

La fuga rocambolesca è finita subito per due della banda, bloccati e arrestati sul posto dai militari. Gli altri due componenti della banda, invece, sono riusciti a far perdere le loro tracce.
18/7/2018
La giovane algherese è stata notata dai militari in borghese mentre, ieri sera, si trovava in Piazza dei Mercati e, alla vista di altre pattuglie in divisa, si era allontanata velocemente
18:18
I Carabinieri della Stazione di La Maddalena sono intervenuti in un bar di Piazza XXIII febbraio, perché alcuni turisti avevano chiesto aiuto vedendo una brasiliana che, in evidente stato di ebrezza ed in preda all’ira, stava colpendo a calci tutti gli arredi del bar e se la stava prendendo anche con gli altri avventori, lanciandogli contro tutto ciò che trovava a portata di mano, fino a colpirne uno al volto con un fermatovaglioli
17:06
I Carabinieri della Stazione di Nurri, da tempo impegnati in un’attività investigativa finalizzata alla repressione dei reati riconducibili agli stupefacenti, hanno tratto in arresto un 25enne della zona per il reato di produzione e detenzione di sostanze stupefacenti
17/7/2018
I Carabinieri della Stazione di Mamoiada e di Olbia, con i colleghi del Nucleo Operativo della Compagnia di Nuoro, hanno eseguito un ordine per l’esecuzione della carcerazione nei confronti di un mamoiadino, da anni domiciliato ad Olbia, che dovrà espiare la pena di dieci anni e sei mesi reclusione per reati di lesioni aggravate, minacce, violazioni di domicilio, violenza sessuale e porto illegale di armi
© 2000-2018 Mediatica sas