Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotizieportotorresCronacaCronaca › Dolore e commozione ai funerali di Michela
M.P. 17 novembre 2017
Una chiesa gremita in ogni angolo. Tantissima gente, soprattutto giovani per salutare per l’ultima volta Michela vittima forse di ricatti ma anche dell’isolamento da chi non ha saputo ascoltare il suo grido di aiuto
Dolore e commozione ai funerali di Michela


PORTO TORRES - «La vita di ogni ragazzo o ragazza non è sempre piena di gioia e allora dobbiamo avere quegli occhi capaci di leggere fin nel profondo ogni momento della vita e non interessarci delle persone solo quando muoiono». Parole che tuonano come un rimprovero nel silenzio della basilica di San Gavino dove questo pomeriggio don Mario Tanca ha celebrato i funerali di Michela Deriu, la 22enne che si è tolta la vita il 5 novembre a casa della sua amica a La Maddalena.

«Dietro la svogliatezza e la gioia dei ragazzi non sappiamo vedere la sofferenza - ha aggiunto don Tanca – per questo ci dobbiamo ritenere tutti responsabili». Una chiesa gremita in ogni angolo. Tantissima gente, soprattutto giovani per salutare per l’ultima volta Michela vittima forse di ricatti ma anche dell’isolamento da chi non ha saputo ascoltare il suo grido di aiuto. Quella di don Tanca è stata un’omelia diversa, una preghiera per convertire l’indifferenza e «le parole e i discorsi a volte azzeccati altre volte no».

Un funerale diverso per la presenza importante di agenti in borghese e in divisa inviati dalla procura di Sassari e Tempio che indagano da una parte sull’aggressione culminata nella rapina come raccontato da Michela e dall’altra sui responsabili che l’avrebbero indotta al suicidio. I militari hanno osservato i movimenti di ogni singola persona, all’interno e fuori dalla chiesa alla ricerca degli aguzzini e di coloro che in qualche modo sanno e conoscono la verità, quella che Michela forse ha solo sussurrato o gridato senza ricevere attenzione.

Un’amica al termine della cerimonia funebre, ha voluto dedicare a Michela i versi di una poesia di Franco Arminio per dire con le parole del poeta che «più che l’amore e la crescita ci vorrebbe tanta attenzione a chi cade, al sole che nasce e che muore e ai ragazzi che crescono. Oggi essere rivoluzionari significa togliere più che aggiungere, rallentare più che accelerare, significa dare valore al silenzio, alla luce, alla fragilità, alla dolcezza".
14/12/2017
Oggi, i Carabinieri della Stazione di Perfugas hanno notificato ad una maestra, impiegata nella scuola primaria di Erula, un’ordinanza applicativa della misura della sospensione dall’esercizio del pubblico servizio di insegnante per la durata di sette mesi, emessa dal Tribunale di Tempio Pausania su richiesta della Procura, perchè accusata di maltrattamenti verso i suoi alunni
16/12/2017
Nell’ambito dell’azione a tutela della spesa pubblica, le Fiamme gialle di Cagliari, Sarroch e Sanluri hanno individuato alcune persone che hanno indebitamente usufruito di sovvenzioni statali nel settori sanitario e scolastico
15/12/2017
La Guardia di finanza della Tenenza di Sarroch ha individuato un evasore totale che ha complessivamente occultato oltre un milione di euro al Fisco. E´ anche scattata la denuncia all’Autorità giudiziaria
16/12/2017
Maria Itria Fancello, del Movimento 5 stelle, è indagata dalla Procura di Nuoro per turbativa d´asta. Lo ha annunciato lei stessa sui social, in nome di quella trasparenza richiesta dal suo partito
© 2000-2017 Mediatica sas