Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotizieportotorresSportBasket › Ancora sconfitta in trasferta per il Gsd Porto Torres
M.P. 18 novembre 2017
Il Gsd Key Estate Porto Torres esce sconfitto dal campo della Deco Group Amicacci Giulianova per 48-85, nella terza giornata di andata della Serie A di basket in carrozzina
Ancora sconfitta in trasferta per il Gsd Porto Torres


PORTO TORRES - Il Gsd Key Estate Porto Torres esce sconfitto dal campo della Deco Group Amicacci Giulianova per 48-85, nella terza giornata di andata della Serie A di basket in carrozzina. Dopo un primo quarto equilibrato, la formazione abruzzese ha confermato i pronostici della vigilia e tutta la propria forza, da squadra di alta classifica. Niente miracolo, dunque, per il Gsd, ma comunque dei miglioramenti, al di là del risultato per “giudicare” il quale non si può prescindere dagli obiettivi stagionali molto diversi dei due teams.

Il match inizia con un parziale di 4-0 dei padroni di casa, ma la Key Estate resta lì e, a 6’28” dalla prima sirena, trova la parità con un canestro di Gharibloo (6-6). La gara rimane in equilibrio e le due squadre vicine. A 3’04” dalla fine del periodo, il tabellone dice 12-12. Gli ultimi minuti sono di marca abruzzese e l’Amicacci, trainata da De Maggi (14 punti per lui nei primi 10’, con un 7/11 dal campo), chiude il quarto avanti 20-12.

La seconda frazione si apre con un canestro di Puggioni che riduce le distanze, ma la risposta della Deco Group è immediata e De Maggi e compagni si portano sul 24-14 a 8’30” dall’intervallo. Risponde Gharibloo, poi Giulianova infila un mini-break di 5-0 che la porta al massimo vantaggio, sul 29-16. I padroni di casa allungano ancora un po’ negli ultimi minuti e terminano il periodo con una tripla a fil di sirena di Marchionni (41-24).

Al rientro in campo, Giulianova esprime tutta la propria forza “macinando” un parziale di 12-0, con Makambo in grande spolvero, che la porta a condurre per 53-24 a 6’24” dalla terza sirena. Falchi interrompe il digiuno del GSD a metà frazione, ma per l’Amicacci i due punti sono ormai in cassaforte. Si va agli ultimi 10’ di gara sul 65-35, dopo un gioco da tre punti di Gharibloo.

Con la gara virtualmente chiusa, l’ultimo periodo ha poco da offrire. Il vantaggio di Giulianova si dilata sensibilmente ed il match termina senza sorprese.«Sapevamo che sarebbe stata una partita proibitiva, contro una buonissima squadra. Abbiamo fatto un buon primo quarto, - ha detto l'allenatore Salvatore Cherchi - così come l'inizio del secondo. Diciamo che prima della tripla ad 1" dalla sirena di Marchionni, a metà gara, eravamo in partita e lo scarto, contro una squadra del genere, ci stava. Abbiamo fatto delle cose buone, come per esempio saltare abbastanza bene il loro pressing in alcune circostanze, ed altre che, invece, sono senz'altro da migliorare. Poi abbiamo finito la benzina, non avendo rotazioni, e lo scarto si è dilatato. Al di là del risultato, devo dire che vedo la squadra in crescita e ci sono stati miglioramenti rispetto al match di una settimana fa a Gradisca».

Deco Group Amicacci Gilianova – Gsd Key Estate Porto Torres 85-48 (20-12, 21-10, 24-13, 20-13)

Deco Group Amicacci Giulianova (38/64, 2/4, 3/7 T.L.) – Macek 14 (7/9, 0/1 t.l.), Marchionni 13 (4/9, 1/1, 2/2 t.l.), Makambo 14 (7/8), De Maggi 29 (13/22, 1/3), Guirassy 6 (3/4), Sandrella, Minella (0/1 da 2), Di Francesco 2 (1/1), Miceli 2 (1/7), Ravicini, Labedzki 5 (2/3, 1/4 tl.), Brown n.e. All. Abes

Gsd Key Estate Porto Torres (21/44, 0/1, 6/11 T.L.) – Gharibloo 21 (8/20, 5/8 t.l.), Puggioni 6 (3/5, 0/1), Canu 8 (4/7), Ion 2 (1/1), Falchi 10 (5/10, 0/1 t.l.), Nylander 1 (0/1 da 2, 1/2 t.l.), Elia n.e. All. Cherchi
12/12/2017
La compagine algherese vincenti sia nel campionato di Promozione maschile, sia in quello Open Uisp
12/12/2017
Gli uomini di Federico Pasquini centrano la sesta vittoria consecutiva battendo il Pinar Karsiyaka 79-70. Si chiude nel migliore dei modi la lunghissima trasferta del Banco di Sardegna, che espugna anche il Mustafa Kemal Ataturk Karsiyaka Sport Hall di Izmir e conquista il Game 8
© 2000-2017 Mediatica sas