Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziesardegnaSportSport › Cip Sardegna: Poddighe confermato presidente
Red 20 novembre 2017
Paolo Poddighe è stato confermato alla guida del Comitato italiano paralimpico della Sardegna. Le elezioni si sono tenute sabato mattina a Cagliari. Per il 57enne dirigente sassarese è stata una vittoria semplice, perché incontrastata: nessun altro aveva infatti presentato candidature entro i termini previsti dallo Statuto federale
Cip Sardegna: Poddighe confermato presidente


CAGLIARI - Paolo Poddighe è stato confermato alla guida del Comitato italiano paralimpico della Sardegna. Le elezioni si sono tenute sabato mattina nella sala n.4 del T Hotel di Cagliari. Per il 57enne dirigente sassarese è stata una vittoria semplice, perché incontrastata: nessun altro aveva infatti presentato candidature entro i termini previsti dallo Statuto federale. Eletti anche i nuovi componenti della giunta: per gli atleti, Cristina Sanna (dirigente della SaSpo Cagliari); per i tecnici, Mario Trogu (presidente Tigers Cagliari); per le Federazioni nazionali sportive, paralimpiche e discipline sportive associate: Carmelo Addaris (presidente Fispes), Simone Carrucciu (presidente Fitet Sardegna), Roberto Tola (presidente Fipe Sardegna) e Monica Vargiu (delegata regionale Fisw).

L’assemblea è stata molto partecipata, con la presenza di numerosi presidenti di Federazioni. Ma a dare sostegno al rieletto presidente sono intervenuti anche il coordinatore regionale Miur educazione fisica e sportiva Andrea Delpin, il consulente Andrea Dettori (in rappresentanza dell’assessore regionale allo Sport Giuseppe Dessena), l'assessore allo Sport del Comune di Cagliari Yuri Marcialis e l’ex assessora regionale allo Sport Claudia Firino. Le varie fasi elettorali sono state monitorate dalla Commissione Verifica poteri presieduta dal presidente della Fip Bruno Perra e composta anche da Maria Grazia Madrigale, Monica Pirina e Michele Golino. Invece, il presidente della Fin Danilo Russu è stato investito del ruolo di responsabile dell’Assemblea. Poddighe prese le redini del Cip il 20 giugno 2015, giorno in cui si tennero le elezioni dopo fase di commissariamento.

Prima di ricevere le felicitazioni da parte degli elettori e di tutti coloro che si sono voluti avvicinare nell’albergo di Via dei Giudicati, Paolo Poddighe ha ringraziato i presenti riassumendo i notevoli passi da gigante mossi dall’ente nell’ultimo biennio: «Sono molto felice per questa nuova investitura – ha detto – e soprattutto per il coinvolgimento pressoché totale di tutte le Federazioni. Ritengo che il nostro netto cambiamento di rotta sia stato generato dal grande affiatamento costruito con i componenti della Giunta e i collaboratori esterni. Grazie alle numerose manifestazioni sportive di carattere internazionale, nazionale e regionale abbiamo rafforzato la nostra immagine e fatto in modo che l’accesso allo sport delle persone con disabilità venisse notevolmente facilitato. Sono conscio che si siano aperti molti canali, ma non ci sentiamo per nulla appagati: dobbiamo arrivare nelle zone periferiche e sensibilizzare tutte quelle famiglie che ancora sono titubanti nel fare intraprendere attività sportive ai propri cari. Ma sono sicuro che aumentando le sinergie con Inail, Miur, l’Unità Spinale, Centri riabilitativi e la Regione Sardegna si possano raggiungere traguardi impensabili fino a poco tempo fa. Ci agevola sicuramente la novità che il Cip da quest’anno sia diventato Ente pubblico a tutti gli effetti; ciò ci consente di interagire all’esterno alla stessa stregua del Coni. Auguro buon lavoro anche ai miei nuovi compagni di giunta che son sicuro continueranno tutto quello che di buono si è fatto fino ad oggi. Sin da subito ci coordineremo con tutte le Federazioni affinché per la prossima edizione delle Paralimpiadi il numero degli atleti sardi possa crescere ulteriormente».

Nella foto: Bruno Perra e Paolo Poddighe
Commenti
14/12/2017
La Fondazione celebra il compleanno della società sassarese con una serie di eventi straordinari. Dal teatro all’editoria, dall’atletica al sociale: ecco le tantissime iniziative rossoblu
© 2000-2017 Mediatica sas