Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroPoliticaSocietà › Alghero dice no tutto l´anno alla violenza sulle donne: gli eventi
Red 23 novembre 2017 video
Presentato questa mattina il fitto programma di iniziative promosso dalla città in occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne di sabato 25 novembre. Oggi, a Porta Terra, la presentazione degli eventi culturali da parte del sindaco Mario Bruno, con l’assessore comunale alle Politiche sociali Angela Cavazzuti, il segretario generale del Comune Luca Canessa, la presidente della Commissione Pari opportunità Speranza Piredda, Alessandra Sento ed Emiliano Di Nolfo della Società Umanitaria e le referenti delle associazioni coinvolte
Alghero dice no tutto l´anno alla violenza sulle donne: gli eventi


ALGHERO - Una giornata lunga un anno per dire “no” alla violenza sulle donne. 365 giorni contro ogni forma di abuso. Ad Alghero, otto giorni di attivismo per affermare una presa di posizione chiara e forte che non si esaurisce con la Campagna che prenderà il via sabato 25 novembre. Ogni giorno dell’anno, “Tutti uniti contro la violenza sulle donne” è il tema della campagna presentata oggi (giovedì), a Porta Terra, dal sindaco Mario Bruno con l’assessore comunale alle Politiche sociali Angela Cavazzuti, il segretario generale del Comune Luca Canessa, la presidente della Commissione Pari opportunità Speranza Piredda, Alessandra Sento ed Emiliano Di Nolfo della Società Umanitaria, le referenti delle associazioni che operano sul territorio e organizzano gli eventi.

«Una serie di manifestazioni culturali che coinvolgono la città – ha detto oggi Bruno nel corso della presentazione - per far diventare tutti testimonial protagonisti della campagna, ma soprattutto diventare promotori tutto l’anno di azioni positive, di comportamenti quotidiani affinché diventi normalità, con le nostre azioni, il concetto di parità assoluta tra uomo e donna». Il Comune di Alghero fa propria la campagna dell'Anci, “Campagna 365 giorni no”, raccolta in una carta di intenti dal Comune di Torino. L'Amministrazione, con il Comitato unico di garanzia, l’organo istituzionale preposto a garantire la parità di genere all’interno dell’Ente, e la Commissione Pari opportunità, organizza gli eventi con il coinvolgimento della Rete delle donne, delle associazioni, dei Comitati di quartiere e della Fidapa.

Gli appuntamenti iniziano sabato 25, con la mostra “Ho detto no”, a cura della Rete delle donne, nella Torre di San Giovanni, in Largo San Francesco, alle 17. Da sabato 25 a sabato 2 dicembre, negli atelier de Lo Quarter sarà aperta la mostra fotografica “Oltre l’orizzonte…”, a cura di Fihavanna amici del Madagascar. Ancora, sabato 25, dalle 9.30, la Fidapa presenta in Largo San Francesco “Il Foglio Bianco”, una raccolta di frasi contro la violenza. Mercoledì 29, alle 18, la Società Umanitaria presenta nella sala conferenza de Lo Quarter, alla presenza della regista Elisabetta Lodoli, la proiezione del film “Ma l’amore c’entra?”. Giovedì 30, alle 19, nel Centro sociale Impegno rurale di Santa Maria la Palma, a cura dell’omonima associazione, verrà proiettato il film “La vita possibile”, di Ivano de Matteo. Ancora giovedì 30, alle 17.30, nella sala Rafael Sari, in Via Carlo Alberto, organizzata dalla Libreria Il labirinto, ci sarà la presentazione del libro “La faccia oscura della luna”, di Tonino Serra. Venerdì 1 dicembre, alle 17.30, nella sala conferenze de Lo Quarter, a cura di Vetera et nova e della Rete delle donne di Alghero, si terrà un convegno dal tema “E gli uomini? Non violenti si diventa”.

Per concludere, sabato 2, alle 17, al Teatro Civico, il Comitato unico e la Commissione Pari opportunità del Comune di Alghero presentano il convegno “Conciliazione vita e lavoro-Per l’Unione europea è un diritto”, nel corso del quale il segretario generale del Comune di Alghero Canessa illustrerà il Piano triennale delle azioni positive. «Il Comune di Alghero inizia da subito a mettere in campo azioni positive – ha annunciato l’assessore Cavazzuti – e infatti tra pochi giorni compariranno in città i parcheggi rosa. Aree di cortesia, nei pressi di ospedali, Asl, scuole materne ed elementari, centro storico, dove funziona il senso civico e la sensibilità dei cittadini nei confronti delle donne in stato di gravidanza e dei neogenitori con prole fino ad un anno di età, ai quali viene riservato apposito stallo di sosta».

Nella foto: un momento della presentazione
Commenti

© 2000-2017 Mediatica sas