Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroSpettacoloManifestazioniLuce sul Natale di Alghero: ecco gli artisti
A.S. 24 novembre 2017
Fervono i preparativi per gli allestimenti urbani natalizi, affidati quest´anno all´artista Tonino Serra che si avvale della collaborazione degli studenti del Liceo Artistico “ F. Costantino” di Alghero
Luce sul Natale di Alghero: ecco gli artisti


ALGHERO - Ad Alghero fervono i preparativi per gli allestimenti urbani natalizi, affidati quest'anno all'artista Tonino Serra che si avvale della collaborazione degli studenti del Liceo Artistico “ F. Costantino” di Alghero. eLUCEfu è il nome del progetto, inserito nel calendario “Més que un Mes” del Cap d'Any 2017-'18, dove il soggetto principale è la luce che sarà emanata da oltre 400 lanterne che addobberanno l'albero di Natale a Porta Terra, Piazza Civica e le principali vie del centro storico: Roma, Carlo Alberto e Gilbert Ferret.

Per l'installazione aerea delle lanterne illuminate, si sfrutterà l'esistente struttura realizzata per i 100 anni del giro d'Italia. Le lanterne saranno in tela e decorate con diversi quadrati di tessuto colorato come un patchwork a simboleggiare la ricchezza delle differenze e la bellezza che si viene a creare dalla loro unione e integrazione. In questo lavoro, Tonino Serra è affiancato da due professionisti della creatività come il prof. Giorgio Donnini, Architetto della comunicazione, e lo stilista Antonio Marras che per l'occasione ha omaggiato più di 8000 pezzi di stoffe (oltre 700 metri in totale ) che costituiranno il decoro delle lanterne.

Di alto livello, doveroso evidenziarlo, lo stesso Tonino Serra, assistente storico di Antonio Marras, che ha eseguito lavori in tutto il mondo e recentemente è stato a Roma per un masterclass di Flower design tra i migliori 26 al mondo, e tra i migliori tre in Italia. «Le lanterne come simbolo di vita, di luce interiore, di rinascita dall'oscurità – ha evidenziato Tonino Serra - sono simbolo di intelligenza e di quella speranza, che se messa a frutto porterà beneficio a tutta la comunità. Per questo, la lanterna del natale algherese sarà partecipata e realizzata dalla gente, dai commercianti, dai volontari».

Le lanterne, secondo la visione dell'artista, avranno un simbolo che identifichi la città di Alghero con la sua cultura e le sue tradizioni. Per questo, alla base di ciascuna lanterna, verrà applicato un ramo che richiama il corallo rosso, simbolo della nostra città oltre che colore simbolo del Natale. Un ruolo importante lo svolge il Liceo Artistico “F. Costantino” che collabora fattivamente con Tonino Serra. Da qualche giorno i locali dell''ex circolo Marinai di Piazza Civica si sono trasformati in un laboratorio per la realizzazione degli addobbi natalizi.

Una quindicina di studenti la mattina e una ventina la sera, si alterneranno tutti i giorni sino ai primi di dicembre coordinati dallo stesso artista. Un totale di circa 200 studenti con il coinvolgimento di tutte le classi del Liceo Artistico algherese che taglieranno e cuciranno a mano tutte le lanterne, nella prosecuzione di un percorso di collaborazione, tra il liceo diretto dal prof. Antonio Uda e le istituzioni del territorio, iniziato con gli allestimenti urbani dei 100 anni del Giro d'Italia ed in ultimo con la realizzazione dello stand che ha rappresentato la città di Alghero a Parigi per il progetto dell'Unesco.

Per quanto riguarda gli addobbi del centro storico algherese, da evidenziare la collaborazione dei commercianti che abbelliranno le strade con abeti, alti circa 1,5 metri, del tipo Picea glauca “floccata di rosso” ( effetto nevicata rossa ). Soddisfatto il sindaco di Alghero Mario Bruno che evidenzia la «partecipazione dei cittadini e degli studenti dell'artistico, la grande professionalità di Antonio Marras e Tonino Serra, una garanzia, un marchio, un profilo alto per la nostra città che si prepara a un Natale di luce».
Commenti
16:31
In programma mercoledì mattina, nella Sala Mosaico del Museo della città, la conferenza stampa di presentazione dell´evento relativo a “Tradizioni, letteratura, musica e canto della città candidata a capitale italiana della cultura 2020”
17:06
Sabato, a Mamoiada, il navigatore ha ricevuto l´onorificenza dalle mani del sindaco del paese barbaricino Luciano Barone. «Alle cime ci sono abituato, vi posso prendere al lazzo», ha scherzato Mura, con la maschera dei Mamuthones e le corde degli Issohadore
© 2000-2017 Mediatica sas