Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziesassariSaluteSanità › Alzheimer: l´attenzione dell´Aou di Sassari
Red 27 novembre 2017
Nei giorni scorsi, il direttore generale Antonio D´Urso ha incontrato in città il presidente dell´associazione Alzheimer Sassari Gian Franco Favini
Alzheimer: l´attenzione dell´Aou di Sassari


SASSARI – Una discussione cordiale, incentrata sulla necessità di una maggiore l'integrazione tra territorio ed ospedale per quanto riguarda la cura dell'Alzheimer. Questo, in sintesi, quanto emerso dall'incontro tra il direttore generale dell'Aou di Sassari Antonio D'Urso ed il presidente dell'associazione Alzheimer Sassari Gian Franco Favini, che nei giorni scorsi è stato ricevuto nella sede dell'Aou di Viale San Pietro. Il manager dell'Azienda ospedaliero universitaria ha fatto presente che, nonostante si tratti di un bisogno assistenziale di tipo territoriale, l'Azienda ha deciso di dare particolare attenzione alla patologia ricordando che l'unità di valutazione Alzheimer Aou deve puntare ad assicurare la cura dei casi più complessi.

È stata rimarcata quindi la scelta dalla direzione strategica di spostare il Centro di valutazione Alzheimer dal secondo piano della palazzina Bompiani al piano terra dell'ospedale civile. Circa 10mila euro la spesa che si è resa necessaria per adeguare le cinque stanze e la sala d'attesa. I nuovi spazi adesso consentono un accesso più agevole ai pazienti con difficoltà deambulatorie, ai loro familiari ed accompagnatori. «Il trasferimento della struttura – ha spiegato D'Urso – fa parte di un progetto complessivo più ampio di razionalizzazione degli spazi, delle attività e dei percorsi. Al Santissima Annunziata saranno spostate anche la Clinica medica, la Patologia medica e la Neurologia. Vogliamo creare un dipartimento medico che metta in comunicazione tra loro unità operative complementari. Questo consentirà una migliore organizzazione delle guardie mediche e delle attività del personale infermieristico».

Il presidente dell'associazione ha ricordato quanto sia ampio e complesso il problema delle cure ai malati di Alzheimer che, in provincia di Sassari, superano le 3mila unità. «Da qui – ha sottolineato Favini – la necessità di potenziare l'unità di valutazione Alzheimer che oggi si trova nei locali dell'ex pronto soccorso, al Santissima Annunziata». Il manager, in risposta, ha fatto sapere che l'azienda ha avviato le procedure per il potenziamento della struttura. In chiusura il direttore generale ha aperto alla possibilità di programmare ulteriori incontri per discutere di nuove strategie di collaborazione con l'associazione.
Commenti
15:33
Il sindaco Mario Bruno ha ribadito all´assessore regionale della Sanità Luigi Arru ed ai vertici dell´Azienda tutela della salute della Sardegna l´esigenza imminente di provvedere alla sostituzione, anche provvisoria, dei professionisti in procinto di chiudere l´ambulatorio di Alghero, scongiurando gli inevitabili disservizi che andrebbero a verificarsi affidando pazienti pediatrici a medici generici
15:07
Domani mattina, nella Sala Angioy della Provincia, in Piazza Italia, il movimento, davanti a pazienti e cittadini, ribadirà il proprio “No” alla riforma sanitaria
12:43
Ieri, il sindaco Nicola Sanna, l´assessore comunale Antonio Piu, il direttore sanitario dell´Azienda regionale per l´emergenza-urgenza della Sardegna Piero Delogu, la direttrice della centrale operativa del 118 di Sassari Michela Cualbu ed il comandante della Polizia municipale Gianni Serra hanno presentato alla stampa il nuovo totem con un Dae collegato telefonicamente al 118
13/12/2018
Peste suina africana: abbattuti altri novantadue capi a pascolo brado illegale. Dalle analisi sugli animali depopolati nelle ultime settimane, si sono potuti notare i primi segnali interessanti sulla regressione della Psa
11/12/2018
L´Ats Sardegna ha avviato il percorso di pianificazione delle modalità operative di coordinamento del Registro dei tumori della Regione Sardegna. Analizzati i processi informativi ed informatici destinati alla raccolta dei dati nell’intero contesto regionale
© 2000-2018 Mediatica sas