Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroCulturaCultura › Le storie liberate raccontate alle Medie Maria Carta
Red 30 novembre 2017
Mercoledì mattina, nell´auditorium della scuola media di Via Malta, ad Alghero, si terrà lo spettacolo tratto dal libro di Vittorio Gazale e Stefano A.Tedde “Le carte liberate”. Il cantautore Piero Marras presenterà in anteprima le canzoni del suo nuovo album ispirato dalle storie straordinarie di alcuni detenuti, storie raccontate e documentate da Gazale con alcuni alunni della scuola e suonate e cantate da Marras
Le storie liberate raccontate alle Medie Maria Carta


ALGHERO - Mercoledì 6 dicembre alle 11, nell'auditorium della scuola media Maria Carta di Alghero si terrà lo spettacolo “Le storie liberate”, tratto dal libro di Vittorio Gazale e Stefano A. Tedde “Le carte liberate”. Il cantautore Piero Marras presenterà in anteprima le canzoni del suo nuovo album ispirato dalle storie straordinarie di alcuni detenuti, storie raccontate e documentate da Gazale con alcuni alunni della scuola e suonate e cantate da Marras. L’ingresso è gratuito e lo spettacolo è aperto a tutti.

Storie liberate è una produzione letteraria e musicale che nasce da un importante studio di documenti archivistici dell’amministrazione penitenziaria e da un’analisi sul campo delle colonie penali della Sardegna racchiuse nel volume di sintesi di grande formato dal titolo “Le carte liberate” (di circa quattrocento pagine), contenente una selezione di diverse centinaia di documenti d’archivio, foto storiche ed immagini attuali (Vittorio Gazale e Stefano A. Tedde, 2016). In carcere, le diverse anime della società civile si incontrano, si contaminano, provano a convivere. Nella stessa camerata si possono trovare l’analfabeta, il professore, lo scrittore, l’eroe militare, lo stalker, l’assassino, ecc. Storie diverse, di vite dimenticate, di soprusi, di violenze, di emarginazione, di errori giudiziari.

Molte di queste storie, rimaste per decenni sommerse nella polvere degli scantinati dei penitenziari, meritavano però una più vasta eco ed un’altra vita. Nei documenti così venuti alla luce, vi sono infatti vicende, passioni e sentimenti sorprendenti, provenienti dal variegato mondo esistente nei luoghi di detenzione della Sardegna. Ad alcune di queste storie ha dato nuova vita il cantautore sardo Piero Marras, artista capace di raccontare il vero e complesso pathos dell’essere umano. Dal suo estro, sono nate poesie di drammi ed emozioni cullate da melodie atemporali e toccanti, capaci di trasmettere i mutevoli sentimenti raccolti dalle storie vissute dai personaggi di quei luoghi.
Commenti
© 2000-2018 Mediatica sas