Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziesassariSpettacoloTeatro › Famiglie a teatro con Coppelia
Red 2 dicembre 2017
Prosegue la 28esima stagione di teatro per ragazzi al Teatro Il Ferroviario. A Sassari, l´unica stagione di teatro-ragazzi della Sardegna. Oggi e domenica, La Botte e il Cilindro propone un nuovo spettacolo riservati ai bambini di età compresa tra i cinque ed i quattordici anni
Famiglie a teatro con Coppelia


SASSARI - Sesto appuntamento della 28esima edizione della rassegna “Famiglie a teatro”, organizzata dalla compagnia La botte e il cilindro. L'unica vera stagione di teatro per ragazzi in Sardegna propone al Teatro Il Ferroviario di Sassari spettacoli dedicati ai bambini ed ai ragazzi di diverse fasce d’età: dai tre ai quattordici anni. Il cartellone prevede sei mesi di attività, due nuove produzioni e diciotto titoli tra gli spettacoli portati in scena dai padroni di casa e quelli delle compagnie ospiti per trentadue repliche complessive. Ad andare in scena oggi (sabato) e domani, domenica 3 dicembre, sarà un grande successo della scorsa stagione, ”Coppelia”, di Consuelo Pittalis, per la regia di Pier Paolo Conconi. Lo spettacolo ispirato alla magia del Natale è legato ad una delle trame più note del balletto classico, nato dalla fantasia del musicista Léo Delibes, che per le sue cupe e fantastiche atmosfere si ispirò al racconto di E.T.A.Hoffmann “L’uomo della sabbia” ed alla figura di Coppelia, la bambola meccanica. Il linguaggio coreografico-musicale, le scene ed i costumi curatissimi realizzati da Luisella Conti e Nadia Imperio arricchiscono la messinscena di questa storia dal sapore gotico e visionario, da sempre capace di suscitare stupore, emozione e divertimento nel pubblico di ogni età.

«Il successo dei balletti ispirati a queste atmosfere è nato dall'intuizione di trasferire le tradizioni folk e favolistiche nella danza. L'operazione che facciamo noi - dichiara il regista Pier Paolo Conconi - è quella invece di restituire ai bambini, attraverso il teatro, la magia dei racconti di Hoffmann utilizzando anche l'elemento della danza inscindibile da queste storie. Per tradurre al meglio l'anima gotica e sognante di questo filone, abbiamo puntato su un azzardo: mettere insieme due opposti, il romanticismo e il futurismo. Questa commistione è presente nei vari linguaggi narrativi, nel testo, e anche nelle musiche che mettono insieme brani di tradizione classica alcuni presi proprio dal balletto “Coppelia” e pezzi dei Kraftwerk. Un intreccio che ispira anche i costumi di impronta romantica, ma tendenti al genere steampunk. Un nuovo spettacolo che ancora una volta è pensato per far conoscere nuove storie al pubblico con un linguaggio che propone diversi livelli di lettura per appassionare grandi e piccoli».

Sul palco, Stefano Chessa, Luisella Conti, Alice Friggia, Nadia Imperio, Marta Pala e Consuelo Pittalis. La protagonista della scena è la figura femminile, sensuale e misteriosa di Coppelia, che si aggira per le strade della città dove si trova anche una coppia di giovani innamorati la cui storia si intreccerà con quella di lei, creatura immortale ispiratrice di un sentimento simile all’amore, che nasce quando si è sensibili al suo sguardo ammaliatore. Si conferma anche per questa stagione la promozione per i biglietti di ingresso agli spettacoli. Sarà possibile acquistare un Carnet che da diritto a dieci ingressi al costo scontato di 50euro. Il carnet non è nominativo ed occorre ritirare il proprio biglietto il giorno dello spettacolo. Per prenotazioni ed informazioni, si può inviare una e-mail all'indirizzo web bigliettibottecilindro@gmail.com. I carnet possono essere acquistati in qualsiasi momento della stagione, direttamente in biglietteria, i giorni di spettacolo.
Commenti
16/7/2018
Gli attori Giampaolo Sanna e Jacopo Falugiani, l’Associazione Circo Sotto vuoto ed il duo musicale GattiCattivi saranno i protagonisti dei prossimi eventi di cultura e spettacolo organizzati dall’Associazione di promozione sociale Lo Teatrì
© 2000-2018 Mediatica sas