Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziesardegnaPoliticaRegione › Sistema-Regione prosegue la riorganizzazione
Red 7 dicembre 2017
La Giunta regionale ha approvato la delibera proposta dall’assessore degli Enti locali Cristiano Erriu. Tra sedi dell´Assessorato del Lavoro, Aspal e SardegnaIt, la Giunta regionale prosegue nel suo programma di razionalizzazione logistica degli uffici
Sistema-Regione prosegue la riorganizzazione


CAGLIARI - Prosegue il programma di razionalizzazione logistica degli uffici dell’Amministrazione centrale, degli enti, delle agenzie e delle società in house della Regione autonoma della Sardegna. Ieri (mercoledì), la Giunta regionale ha approvato la delibera proposta dall’assessore degli Enti locali Cristiano Erriu, di concerto con gli assessori del Lavoro e degli Affari generali Virginia Mura e Filippo Spanu, con la quale il complesso immobiliare di Via Caravaggio denominato ex Cisapi, oggi parzialmente inutilizzato, viene assegnato all’Aspal che, dopo i lavori di adeguamento, oltre a trasferire diversi suoi servizi oggi dislocati in sedi differenti, lascerà i locali regionali di Via Is Mirrionis 195, a Cagliari che, a loro volta, saranno assegnati alla società in house Sardegna It.

Quest’ultimo trasferimento determinerà un risparmio sui canoni e gli oneri d’affitto. Il piano di razionalizzazione (anche logistica) delle sedi prevede l’accorpamento del Servizio Attività territoriale dell’Assessorato del Lavoro, oggi dislocato all’ex Cisapi, nella sede centrale di Via San Simone dello stesso Assessorato. Questo consentirà di unificare in una sola struttura servizi diversi dello stesso Assessorato. Il direttore generale dell’Aspal, entro tre mesi dall’assegnazione dell’ex Cisapi, dovrà predisporre un piano pluriennale di valorizzazione e riutilizzo dello stesso. Le spese di ristrutturazione del compendio saranno interamente sostenute dall’Aspal, attraverso le risorse di cui dispone a valere sull’Asse 4.11 sull’efficientamento energetico degli edifici pubblici.

«Il programma di ottimizzazione logistica degli uffici del Sistema Regione – sottolinea Erriu – è uno degli obiettivi strategici della Giunta. Il recupero funzionale del compendio ex Cisapi e il taglio della locazione passiva attualmente versata da SardegnaIt costituiscono un valido esempio di valorizzazione e razionalizzazione del patrimonio regionale esistente per il quale si stanno portando avanti anche importanti progetti finalizzati a creare valore ed opportunità per i territori in cui ricadono». «Con la nuova sede – dichiara Spanu – SardegnaIt ha la possibilità di operare in spazi più funzionali e confortevoli. Con questa scelta, che rientra nella strategia di rilancio dell’attività svolta dalla società in house a supporto del sistema informativo regionale, la Giunta vuole rafforzare le azioni previste nell’ambito dell’Agenda Digitale e valorizzare ulteriormente le grandi professionalità esistenti all’interno di una struttura che offre servizi molto avanzati. La nuova casa di SardegnaIt e la sede dell’Aspal all’ex Cisapi costituiranno una vera e propria cittadella del lavoro e dell’innovazione, con spazi dedicati alla formazione e aperti al territorio».

«I nostri obiettivi sono il completamento della cosiddetta Cittadella del Lavoro e la piena attuazione della legge 9 del 2016 con la quale è stata istituita l’Agenzia sarda per le politiche attive del Lavoro - è il commento di Mura - Questa delibera va proprio nella direzione da noi tracciata, un percorso che vede il nostro Assessorato impegnato su diversi fronti. Poter utilizzare il complesso dell’ex Cisapi ci consente di razionalizzare le strutture e, soprattutto, permette all’Aspal di organizzarsi al meglio per portare avanti e realizzare le azioni previste dalla legge. Migliore funzionalità e maggior coordinamento: lo stesso Assessorato trarrà benefici dal perfezionamento della Cittadella del Lavoro».

Nella foto: l'assessore regionale Cristiano Erriu
Commenti
19:09
La Giunta regionale ha approvato il Piano da 350milioni di euro. «Mai così tante risorse per progettare lo sviluppo», sottolinea l´assessore regionale della Programmazione Raffaele Paci
11:11
La Regione autonoma della Sardegna ha promosso un contest rivolto a cittadini, mondo della scuola e dell´università. «Vogliamo far crescere la cultura dei dati aperti», ha spiegato l´assessore regionale degli Affari generali Filippo Spanu
© 2000-2017 Mediatica sas