Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotizieportotorresPoliticaAmministrazioneLsu, mozione per la stabilizzazione
Mariangela Pala 8 dicembre 2017
Il documento a Porto Torres, che ha come primo firmatario il consigliere comunale del Partito democratico Massimo Cossu è stato controfirmato da tutti consiglieri di minoranza (Davide Tellini, Gianluca Tanda, Franco Pistidda, Costantino Ligas, Claudio Piras, Alessandro Carta e Massimiliano Ledda) e dalla consigliera del gruppo misto di maggioranza Paola Conticelli
Lsu, mozione per la stabilizzazione


PORTO TORRES - Una mozione per dare assoluta priorità a nuove assunzioni nel Comune di Porto Torres, in modo da incrementate in maniera sensibile l'organico, variando il fabbisogno del piano assunzioni del Comune di Porto Torres. Il documento che ha come primo firmatario il consigliere comunale del Partito democratico Massimo Cossu è stato controfirmato da tutti consiglieri di minoranza (Davide Tellini, Gianluca Tanda, Franco Pistidda, Costantino Ligas, Claudio Piras, Alessandro Carta e Massimiliano Ledda) e dalla consigliera del gruppo misto di maggioranza Paola Conticelli.

La mozione mira ad impegnare sindaco e giunta «a fare una ricognizione di tutti i settori della amministrazione comunale in cui è possibile dare immediata esecuzione al cosiddetto Decreto Madia, andando a stabilizzare il maggior numero di unità lavorative previste dalla norma citata, non trascurando le agevolazioni di cui alla determinazione del 13 aprile 2007 in tema di lavoratori socialmente utili e dare immediata comunicazione al consiglio comunale». Tale determinazione oltre a prevedere la stabilizzazione occupazionale dei lavoratori socialmente utili ha fissato le procedure di erogazione degli incentivi regionali.

La determina stabilisce d’incrementare il regime di sostegno finanziario per le assunzioni a tempo indeterminato presso soggetti pubblici, prevedendo la copertura del 100 per cento degli oneri retributivi diretti e riflessi, al netto di altre agevolazioni, per il primo triennio e del 75% nel secondo biennio. I consiglieri firmatari chiedono che la mozione venga discussa nel prossimo consiglio comunale, in programma il 15 dicembre.
22:37
una grande azienda come Eni, in questo momento, può rendersi protagonista per il riscatto del territorio, se non con le misure compensative, finanziando progetti per il rilancio turistico, culturale, ambientale e sociale
© 2000-2018 Mediatica sas