Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroCulturaScuola › Antonio Gramsci: Liceo Manno in prima fila
Red 9 dicembre 2017
Il Liceo Classico di Alghero è in prima fila nell’intento di ricordare e mantenere viva la figura di Antonio Gramsci. Numerose le iniziative intraprese dallo storico istituto per tutto il 2017
Antonio Gramsci: Liceo Manno in prima fila


ALGHERO - Il Liceo Classico G.Manno di Alghero è in prima fila nell’intento di ricordare e mantenere viva la figura di Antonio Gramsci. Numerose le iniziative intraprese dallo storico istituto per tutto il 2017. Ancora in fase di svolgimento nei locali della scuola la performance artistico-letteraria di riscrittura delle “Lettere dal carcere”, ideata da Antonello Fresu e curata da Mariolina Cosseddu, rivolta non solo agli studenti della scuola, ma a tutti i cittadini che hanno a cuore la cultura di un paese e la sua identità.

La performance, inaugurata a gennaio, in occasione dell'Open day dell'Istituto, alla presenza del sindaco Mario Bruno, del dirigente scolastico Antonio Uda e di autorevoli esponenti della cultura, tra cui gli ex dirigenti scolastici del Manno Nicola Salvio ed Antonello Colledanchise, ha coinvolto e continua ad appassionare numerosi alunni e cittadini che, in uno spazio riservato nei locali della scuola, si alternano nella riscrittura delle“Lettere dal carcere”, quelle epistole che Gramsci, negli anni tra il 1928 ed il 1934, inviava ai suoi interlocutori, dalla moglie alla cognata, dagli amici ai fratelli, ai figli: un esercizio che lo impegnava a mantenere saldi i rapporti con l’esterno, ma anche a precisare le condizioni carcerarie, le sue letture, i suoi studi, le sue lucide ed acute analisi critiche.

Una miniera di informazioni che, negli intenti di Fresu, devono diventare un bene di chi, con pazienza ed amore, trascrive in un grande libro corale, le intense e suggestive pagine di uno dei più significativi intellettuali del Novecento. Il risultato finale si concretizzerà in un volume collettivo, realizzato, dunque, da più mani, vale a dire da tutti coloro che vorranno collaborare e che la scuola accoglie con gran piacere. L’invito è rivolto a tutti i cittadini che in qualsiasi mattinata della settimana (esclusi i giorni di chiusura della scuola) sentiranno il desiderio di contribuire, con pochi minuti e con le righe o le pagine che vorranno ricopiare, alla creazione di un’opera che restituirà ampio respiro e valore comunitario alla tragica vicenda di un grande uomo e di uno straordinario storico e politico.

La riscrittura delle lettere acquista così un valore metaforico: restituisce libertà a chi quelle lettere le ha concepite nella ristrettezza del carcere e della censura, ridona significato alla scrittura manuale in tempi di avanzata tecnologia digitale, diventa, patrimonio di tutti, perché scrivere è atto di possesso e di proprietà intellettiva e sentimentale. Significa, dunque, andare dentro al cuore delle cose, ripercorrere i giorni bui della detenzione, partecipare affettivamente alle emozioni che travagliano l’animo di un uomo privato della propria vita.

Tra le altre iniziative attuate dal Manno in occasione delle celebrazioni in onore di Gramsci, gli insegnanti tengono a ricordare la giornata di studio svoltasi il 23 marzo, nell'aula consiliare che, alla presenza degli alunni delle classi quinte, ha visto alternarsi come relatori Aldo Accardo (professore associato di Storia contemporanea della Facoltà di Scienze della formazione di Cagliari, studioso ed autore di numerose pubblicazioni sulla figura dell'illustre intellettuale), Aldo Maria Morace (presidente del Dipartimento di teorie e ricerche dei sistemi culturali e direttore del Dipartimento di scienze umanistiche e sociali dell'Università di Sassari) e Pier Luigi Piras (docente di storia e filosofia del Liceo Manno). L'ultima iniziativa, in ordine cronologico, si è svolta il 29 novembre.

Organizzato da Patrizia Sotgiu, referente del progetto della scuola “Incontri con l'autore”, si è tenuto, nei locali del liceo, in collaborazione con la libreria Cyrano, un interessante incontro con Giuseppe Vacca (autore del libro “Modernità alternative”). Nel corso dell'incontro, coordinato da Pier Luigi Piras, a cui hanno partecipato con interesse ed attenzione le classi quinte del liceo, Vacca ha analizzato le riflessioni di Antonio Gramsci intorno alle grandi crisi del Novecento. Soddisfatti gli insegnanti del liceo per la partecipazione attiva con cui i propri alunni aderiscono ad ogni iniziativa di approfondimento culturale offerta dalla scuola.
Commenti
15:08
Sabato mattina, il Liceo Scientifico di Alghero ospiterà la premiazione del “Concorso borse di studio Avis regionale della Sardegna Anno scolastico 2016-2017”
20/1/2018
Sabato 27 gennaio la Giornata della Memoria, verrà celebrata nel plesso della scuola secondaria dell’Istituto comprensivo numero 1 "Il Brunelleschi", dove alle 12 avrà luogo la cerimonia di inaugurazione del "Giardino dei Giusti"
© 2000-2018 Mediatica sas