Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotizieportotorresCulturaTeatro › Al Parodi Gulash , musica ungherese e racconti
Mariangela Pala 14 dicembre 2017
Tutti i sensi verranno coinvolti nella serata di venerdì 15 dicembre alle 21 al teatro comunale Andrea Parodi in compagnia del grande violinista Janos Hasur in “Gulash, Musica ungherese e Racconti”
Al Parodi Gulash , musica ungherese e racconti


PORTO TORRES - L’ultimo appuntamento del 2017 con il “XXVIII Festival etnia e teatralità” è un’immersione nella cultura ungherese. Un concerto, un recital, una degustazione. Tutti i sensi verranno coinvolti nella serata di venerdì 15 dicembre alle 21 al teatro comunale Andrea Parodi in compagnia del grande violinista Janos Hasur in “Gulash, Musica ungherese e Racconti”. Un artista poliedrico Janos Hasur, che oltre ad essere un eccezionale violinista, studioso di musica popolare ungherese e folk revival, è un abile affabulatore e anche cuoco: nel corso della serata intratterrà il pubblico con il suo violino, insieme al fisarmonicista e polistrumentista Mihàly Huszar, servirà del delizioso gulash ungherese e incuriosirà con racconti, battute e barzellette.

Tutti a Porto Torres quindi, al teatro Parodi, per immergersi totalmente tra profumi, colori e suoni dell’Est, tra musica popolare ungherese, gitana, transilvana e klezmer. Janos Hasur ha una vera passione per il violino: ne ha desiderato uno a 4 anni, l’ha ricevuto in dono a 6 e da quel momento è stato un crescendo di dedizione ed amore per tutta la musica che con quello strumento poteva produrre. Nel 1972 la svolta, quando ascolta un nastro di musica popolare registrato nel villaggio Szek della Transilvania: Janos è stregato dalla magia del violino e ammirato dalla bravura del contadino che lo suonava, sapendo coinvolgere l’ascoltatore senza aver mai studiato musica.

Janos si dedica al genere folk e alla musica figlia della tradizione popolare della sua terra natale, l’Ungheria, ma i suoi virtuosismi spaziano anche nella musica classica con qualche divertente incursione del pop. Dal 1975 entra a far parte della band Vizöntö, gruppo tra i più celebri e rappresentativi della musica “folk revival” magiara, e con il quale si esibisce ancora, sebbene stia dedicando più energie al suo lavoro da solista. Nei Vizöntö incontra Mihàly Huszar, con il quale suona per vent’anni e che oggi lo accompagna in questa serata all’insegna della buona musica e del buon cibo. Mihàly Huszar è fisarmonicista, bassista e contrabassista: compositore di musica classica contemporanea e avanguardia, arrangiatore per gruppi di musica pop e world music, è conosciuto in Italia per il suo lavoro con Angelo Branduardi e accompagnerà Janos Hasur anche con la voce.
19/4/2018
Arrivano dalla Giunta regionale 6,8 milioni di euro per lo sviluppo dello spettacolo dal vivo in Sardegna. Su proposta di delibera dell’assessore della Cultura Giuseppe Dessena, l’Esecutivo ha deliberato lo stanziamento di quasi 7milioni, che sarà destinato a favore di manifestazioni dal vivo di teatro, musica e danza
17/4/2018
Come ogni anno, l’Obra cultural de l’Alguer e la compagnia teatrale El Teló portano in scena ad Alghero una commedia in algherese. Quest’anno, sul palco la prima in assoluta dell’inedita commedia musicale in due atti di Giovanni Enna, mai rappresentata ad Alghero
© 2000-2018 Mediatica sas