Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroSpettacoloTeatroLes Nuvoles: I compagni di Luca vanno in scena
Red 15 dicembre 2017
La compagnia teatrale, che porta il nome di Luca Manchia, costituita da alunni ed insegnanti dei tre licei algheresi (F.Costantino, E.Fermi e G.Manno), presenta lo spettacolo in lingua algherese, liberamente ispirato al testo “Le nuvole” del commediografo greco Aristofane. L’appuntamento è per domani sera, nell’auditorium “Marisa Sannia”, del Liceo Scientifico
Les Nuvoles: I compagni di Luca vanno in scena


ALGHERO – Domani, sabato 16 dicembre, alle 21, nell’auditorium “Marisa Sannia” del Liceo E.Fermi di Alghero, andrà in scena “Les Nùvoles”, spettacolo teatrale in lingua algherese liberamente ispirato al testo”Le nuvole” del commediografo greco Aristofane. Un lavoro impegnativo, realizzato da alunni ed insegnanti dei tre licei cittadini (F.Costantino, E.Fermi e G.Manno), per la regia di Luca Dettori. Il testo, aggiornato alla sensibilità moderna ed adattato alle esigenze della lingua algherese, pur nella salvaguardia dei temi e dei valori della cultura classica, si presenta nella sua nuova veste, coinvolgente, giocoso, ilare, eppure profondo, eterno ed attuale, adatto alla messa in scena dei giovani allievi che, con compiti diversi, hanno trovato la modalità di condivisione di un’esperienza straordinaria quanto irripetibile.

Il testo “Les Nùvoles” (vincitore della 33esima edizione del premio R.Sari 2016, nella sezione riservata alle scuole) è stato adattato alle esigenze di scena con ulteriori interventi da parte di alunni ed insegnanti. Il prodotto finale è certamente frutto di un lavoro sinergico e collettivo che mette sempre al centro il protagonismo degli alunni. Prezioso nella realizzazione del progetto il contributo delle ex insegnanti del Manno, Maria Antonietta Salaris ed Enza Castellaccio e delle insegnanti Rita Casu e Patrizia Sotgiu, che hanno curato l’apprendimento del testo in algherese, impresa non semplice considerando che nessuno degli studenti coinvolti parla abitualmente in famiglia il catalano nella sua variante algherese. Il progetto, che prende le mosse da quello già realizzato lo scorso anno “Le nuvole”, rielaborazione del testo di Aristofane in lingua italiana, è stato portato avanti in questi primi mesi dell’anno scolastico e vede il coinvolgimento di diversi alunni dei tre licei nell’allestimento scenografico, nelle fasi del trucco e delle acconciature, nell'elaborazione dei costumi, nella documentazione foto e video, in una coralità di ruoli che ha creato un'efficace sinergia tra tutti i componenti del gruppo di lavoro.

Orgogliosi gli insegnanti coordinatori (Enza Castellaccio, Rita Casu, Mariolina Cosseddu, Francesco Monti,Vannina Oggiano, Maria Antonietta Salaris, Patrizia Sotgiu e Laura Viglietto), che tengono a precisare come l’attività teatrale sia un ambito privilegiato per il raggiungimento di obiettivi educativi e didattici, che pone al centro dell’esperienza formativa la valorizzazione delle capacità degli allievi, le loro inclinazioni, le loro aspettative: uno strumento senza dubbio efficace per affermare la propria personalità nel gioco delle parti. Il “Progetto teatro”, iniziato nell’Anno scolastico 1996/97 nel Liceo “Manno”, sotto la dirigenza di Nicola Salvio e portato avanti, negli anni, con passione, da un gruppo di insegnanti, sostenuto da Antonello Colledanchise durante la sua dirigenza, e pienamente condiviso dall’attuale dirigente scolastico dei tre licei cittadini, Antonio Uda, continua ad essere un fiore all’occhiello dell’offerta formativa della scuola. I tre licei ancora in prima linea nell’affermare l’importanza di progetti culturali, ed in questo caso in particolare, nel trasmettere l’importanza di tutelare, divulgare la lingua algherese ed appassionare gli studenti verso l’uso della lingua locale, parte fondamentale del patrimonio identitario della città di Alghero.
Commenti

© 2000-2018 Mediatica sas