Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroCronacaArresti › Sorvegliato algherese in cella: spacciava eroina
A.S. 15 dicembre 2017
Dopo una fuga il malvivente è stato rintracciato e fermato dalla pattuglia, mentre il secondo soggetto è stato da subito accompagnato presso il locale pronto soccorso per aver ingerito, alla vista dei militari, l’involucro di eroina appena acquistato
Sorvegliato algherese in cella: spacciava eroina


ALGHERO - Proseguono i controlli del territorio, ancora più serrati in vista delle prossime festività, da parte dei militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Sassari. È di ieri sera l’ultimo arresto. A finire in manette un noto pluripregiudicato, sottoposto a regime di sorveglianza speciale in Alghero. I militari della Compagnia lo hanno sorpreso, in una zona in penombra, in compagnia di un uomo dal fare sospetto.

Dopo una fuga il malvivente è stato rintracciato e fermato dalla pattuglia mentre il secondo soggetto invece è stato da subito accompagnato presso il locale pronto soccorso per aver ingerito, alla vista dei militari, l’involucro di eroina appena acquistato. Grazie all’intervento dell’unità cinofila “Denvy” si riuscivano a recuperare tutti gli involucri gettati dal sorvegliato speciale, pari a 15 dosi contenenti sostanza stupefacente del tipo eroina.

Fondamentale l’apporto delle unità cinofile nei controlli eseguiti in città e presso l’aeroporto “Riviera del Corallo” che, in forza alla Compagnia di Alghero dal mese di luglio, hanno permesso già di denunciare 11 persone, tra i quali alcuni minorenni, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti oltre a segnalarne ulteriori 69 alla competente Prefettura per uso personale, sottoponendo a sequestro diversi etti di sostanze illecite.
19/7/2018
I Carabinieri della Stazione di La Maddalena sono intervenuti in un bar di Piazza XXIII febbraio, perché alcuni turisti avevano chiesto aiuto vedendo una brasiliana che, in evidente stato di ebrezza ed in preda all’ira, stava colpendo a calci tutti gli arredi del bar e se la stava prendendo anche con gli altri avventori, lanciandogli contro tutto ciò che trovava a portata di mano, fino a colpirne uno al volto con un fermatovaglioli
19/7/2018
I Carabinieri della Stazione di Nurri, da tempo impegnati in un’attività investigativa finalizzata alla repressione dei reati riconducibili agli stupefacenti, hanno tratto in arresto un 25enne della zona per il reato di produzione e detenzione di sostanze stupefacenti
© 2000-2018 Mediatica sas