Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziesassariSportBasket › Basket: Dinamo settebellezze
Red 17 dicembre 2017
Il Banco di Sardegna Sassari batte 88-81 la The Flexx Pistoia nel match valido per l´undicesima giornata della regular season del campionato ed allungano a sette la striscia di vittorie
Basket: Dinamo settebellezze


SASSARI - Il Banco di Sardegna Dinamo Sassari batte 88-81 la The Flexx Pistoia nel match valido per l'undicesima giornata della regular season del campionato. I ragazzi di coach Pasquini allungano a sette la striscia di vittorie e si preparano al meglio alla trasferta in Germania che li vedrà impegnati contro Oldenburg, mercoledì 20 dicembre, in Basketball champions league.

Federico Pasquini manda in campo Bamforth, Pierre, Jones, Hatcher e Polonara, coach Esposito risponde con McGee, Gaspardo, Magro, Moore e Ivanov. I sassaresi partono forte con il break di 5-0 in avvio: ad aprire le danze Bamforth, allunga Pierre. Gli ospiti trovano i primi punti con Ivanov, ma i biancoblu scappano sul +8 condotti da Hatcher. Bond permette ai toscani di riportarsi a contatto: una sua tripla vale il -1, ma Planinic tiene Sassari avanti (26-23). Nella seconda frazione, i biancorossi mettono la testa avanti con due triple di McGee. Kennedy dalla lunetta sigla il sorpasso e Pistoia si porta fino a +4, ma i sassaresi non ci stanno. Jones suona la carica e la stoppata di Pierre su Ivanov esalta il Palaserradimigni. È Bamforth, in doppia cifra, a siglare la parità dalla linea di carità. Le due squadre si affrontano punto a punto, è il giocatore numero 4 a chiudere il primo tempo con il vantaggio biancoblu (43-41).

Al rientro dall'intervallo lungo, i padroni di casa aprono le danze con un break di 8-2. Un ispirato Bamforth prende per mano la squadra e la conduce con un terzo quarto stellare con 11punti e tre bombe. Il giocatore originario di Albuquerque scrive il +9 biancoblu. Ma Pistoia risale la china e mette a segno un parziale di 8 punti, che riporta le squadre a contatto. Pierre chiude la terza frazione dalla lunetta per il 65-61. Negli ultimi 10', gli uomini di Pasquini entrano in campo con la volontà di chiudere la sfida. I biancoblu firmano 5’ incredibili, trovando tante bocche di fuoco che permettono di scrivere il nuovo massimo vantaggio di +12. Apre le danze Pierre, lo segue Jones e ci pensa Spissu a infilare due bombe che fanno esplodere il Palazzetto. I locali sono in fiducia e dilagano trovando punti importanti con Randolph. Finisce 88-81.

Coach Pasquini commenta così la gara: «Siccome godono di poca visibilità, ma si fanno davvero il mazzo clamoroso e in questa nostra crescita hanno un ruolo fondamentale, voglio dare il giusto tributo e la giusta gratificazione a tutto il mio staff, da Matteo Boccolini a Paolo Citrini a Giacomo Baioni, per il grande lavoro che stiamo facendo insieme. Stasera avrei il piacere di far commentare questa gara al mio assistant Giacomo Baioni, se parla lui è come se parlassi io». «Voglio ringraziare Federico - ha esordito Baioni - perché con questo gesto gratifica lo staff e dimostra la qualità della persona che è con un atto di grande fiducia nei nostri confronti. Stasera abbiamo affrontato un avversario di grande concretezza, personalità e durezza. Un avversario che ha preparato un buon piano partita adeguato alle loro necessità del momento e al quale noi abbiamo risposto con grande efficacia, specie nella seconda parte della gara. Le difficoltà della prima parte della partita sono state secondo me che eravamo spesso indietro sulle giocate, indietro sugli esterni, non riuscivamo mai a fermare la palla e Moore in primis che ci ha creato grandi difficoltà. Sulla seconda parte della gara abbiamo registrato le situazioni difensive abbiamo fatto uno step nelle situazioni in cui eravamo stati carenti e alla fine abbiamo conquistato una vittoria importante. Siamo in un passaggio molto importante di questa stagione, al di là della classifica, dove la squadra cresce in maniera evidente, creando giorno dopo giorno una vera identità di squadra, dove si stanno creando delle gerarchie, segnali importanti dopo le difficoltà iniziali. Siamo veramente contenti, una vittoria meritata contro un avversario di grande qualità. Ora ci concentriamo sulla gara con Oldenburg, che è una gara importante per la nostra corsa in Basketball Champions League e che precede altri appuntamenti molto importanti per il campionato».

Questa l'analisi di coach Esposito: «Siamo partiti in maniera soft mettendo un quintetto un po’ atipico, proteggendoci nell’area e rischiando un po’ di più nel tiro da fuori. Non ha funzionato e siamo corsi ai ripari e abbiamo rimesso in piedi la partita molto bene giocando bene in difesa e cercandoci in attacco. Quando però si è alzata l’intensità difensiva di Sassari, in particolar modo a metà del terzo quarto, siamo calati sia fisicamente sia mentalmente, e abbiamo iniziato a giocare in maniera un po’ affrettata, cercando di andare a concludere o comunque di ottenere qualcosa di positivo nei primi 5 secondi dell’azione. Questo ci ha fatto innervosire e ci ha esposto a delle situazioni di transizione dove Sassari ha tirato con ottime percentuali. Devo però dire che la squadra ha giocato una buona gara, tenuto conto che ogni settimana dobbiamo giocare con un roster diverso. Siamo venuti in una situazione ancora una volta di emergenza. Speriamo di avere quanto prima il roster definitivo in modo da poter giocare con un gruppo al completo e di poter far giocare tutti nel loro ruolo». «Abbiamo iniziato piano soprattutto nei primi due quarti - chiosa Shawn Jones - ma poi abbiamo trovato la giusta concentrazione e siamo riusciti a trovare la giusta difesa e fluidità in attacco. Pistoia ha tanti buoni giocatori, ci hanno messo in difficoltà ma poi siamo riusciti a riportare la gara sul nostro ritmo»

BANCO DI SARDEGNA DINAMO SASSARI-THE FLEXX PISTOIA 88–81:
BANCO DI SARDEGNA DINAMO SASSARI: Spissu 8, Bamforth 24, Planinic 4, Devecchi, Randolph 11, Pierre 16, Jones 13, Stipcevic, Hatcher 9, Polonara 3, Picarelli, Tavernari. Coach Federico Pasquini.
THE FLEXX PISTOIA: Della Rosa, McGee 8, Kennedy 6, Barbon 3, Mian 14, Gaspardo 8, Onuoha, Bond 17, Magro 2, Moore 13, Ivanov 10. Coach Vincenzo Esposito.
PARZIALI: 26-23, 43-41, 65-61.

Nella foto (di Luigi Canu-Ciamillo&Castoria): Scott Bamforth in azione
Commenti
30/3/2018
«Contro Brindisi, la chiave sarà fermare la transizione offensiva», ha dichiarato il coach del Banco di Sardegna Sassari, che ieri mattina, nella Club house societaria, ha incontrato la stampa in vista della gara di domani contro l´Happy Casa
© 2000-2018 Mediatica sas