Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotizienuoroCronacaSanitàPsa: intervento a Villagrande Strisaili
Red 18 dicembre 2017
Peste suina africana: l´Unità di progetto ha abbattuto sessanta maiali al pascolo brado illegale, di proprietà ignota e privi di controlli sanitari. Le operazioni hanno interessato le terre pubbliche del Comune ogliastrino in località “Is Eras”
Psa: intervento a Villagrande Strisaili


VILLAGRANDE STRISAILI - Si è concluso l’intervento dell’Unità di progetto per l’eradicazione della Peste suina africana, nell’agro di Villagrande Strisaili, contro il pascolo brado illegale di maiali irregolari, non registrati, di proprietà ignota e non sottoposti a controlli sanitari. Il bilancio è di sessanta animali abbattuti e smaltiti. Le operazioni hanno interessato le terre pubbliche del Comune ogliastrino in località “Is Eras”.

«L’intervento della Regione, con l’impegno del personale dell’Ats, del Cfva, dell’Agenzia Forestas, dell’Istituto zooprofilattico sperimentale, si è tenuto in stretto coordinamento con la Prefettura e la Questura di Nuoro e le forze di Polizia nazionali. A tutti – ha spiegato il responsabile dell’Unità di progetto e direttore generale della presidenza della Regione Alessandro De Martini – vanno i nostri ringraziamenti per l’impeccabile professionalità e lo straordinario senso del dovere dimostrato oggi e sempre».

L’azione si colloca in un generale intervento volto a contrastare lo sconsiderato ed irresponsabile sfruttamento delle terre pubbliche da parte di pochi soggetti che, venendo meno alle norme vigenti in materia di eradicazione della Psa, mettono a repentaglio la gestione dei contratti di “fida pascolo” in detti territori e questo a scapito del lavoro e della sicurezza degli allevatori rispettosi delle regole. L'intervento a Villagrande Strisaili arriva a pochi giorni dagli abbattimenti di 210 suini, avvenuti nelle campagne di Arzana, Desulo ed Orgosolo dell'8 dicembre, dove è emerso, dai controlli sanitari effettuati nei laboratori dell’Izs, che nei capi depopolati è presente una sieropositività al virus della Psa superiore al 75percento, con picchi di oltre l’80percento negli animali abbattuti a Desulo.
Commenti
© 2000-2018 Mediatica sas