Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroCronacaArresti › 90enne torturato ad Alghero: badante ai domiciliari
Red 20 dicembre 2017
Il mese scorso, la donna era stata accusata di aver maltrattato la persona che doveva accudire. L´uomo di Alghero, un 90enne, era stato ritrovato seminudo e ricoperto di feci su tutto il corpo. Oggi per la donna sono stati disposti gli arresti domiciliari
90enne torturato ad Alghero: badante ai domiciliari


ALGHERO - Nella tarda mattinata di martedì gli agenti del Commissariato di Pubblica sicurezza di Alghero hanno eseguito l’ordinanza di applicazione degli arresti domiciliari, emessa dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Sassari, nei confronti di una donna, residente ad Alghero, per il reato di tortura. La misura restrittiva applicata dall’Autorità giudiziaria è stata emessa dopo un’attività di indagine avviata dai poliziotti che, a novembre, erano intervenuti in un’abitazione di Alghero, dopo una segnalazione di maltrattamenti nei confronti di una persona anziana, costretta a letto per una semi-infermità.

Nell’occasione, gli operatori avevano appurato quanto accaduto nell’appartamento, dove la donna oltre ad avere la custodia cura ed assistenza della persona anziana, svolgeva l’attività di badante. La vittima era stata ritrovata seminuda e ricoperta di feci su tutto il corpo [LEGGI].

La donna era stata denunciata in stato di libertà per maltrattamenti, ma a seguito di una copiosa informativa prodotta dagli agenti del Commissariato, anche sulla base delle testimonianze dei parenti dell’anziano, che hanno confermato le violenze e le minacce gravi, poste in essere con crudeltà dalla badante nei confronti del loro congiunto nell’arco di cinque mesi, ha fatto sì che il Gip emettesse il provvedimento restrittivo nei confronti della donna, ipotizzando il reato più grave di tortura. Una volta eseguite le formalità di rito, la donna è stata accompagnata nel proprio domicilio, dove dovrà permanere a disposizione dell’Autorità giudiziaria.
19/7/2018
I Carabinieri della Stazione di La Maddalena sono intervenuti in un bar di Piazza XXIII febbraio, perché alcuni turisti avevano chiesto aiuto vedendo una brasiliana che, in evidente stato di ebrezza ed in preda all’ira, stava colpendo a calci tutti gli arredi del bar e se la stava prendendo anche con gli altri avventori, lanciandogli contro tutto ciò che trovava a portata di mano, fino a colpirne uno al volto con un fermatovaglioli
19/7/2018
I Carabinieri della Stazione di Nurri, da tempo impegnati in un’attività investigativa finalizzata alla repressione dei reati riconducibili agli stupefacenti, hanno tratto in arresto un 25enne della zona per il reato di produzione e detenzione di sostanze stupefacenti
© 2000-2018 Mediatica sas