Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziesassariPoliticaAmbiente › Controlli sugli alberi e nuove piante in città
Red 22 dicembre 2017
Sono numerosi gli interventi sul verde pubblico compiuti negli ultimi mesi dal Settore del Comune di Sassari e molti altri sono stati programmati
Controlli sugli alberi e nuove piante in città


SASSARI - Sono vari gli interventi programmati e già eseguiti in tutto il territorio del Comune di Sassari sul verde pubblico. Tra questi, i più importanti riguardano le attività di valutazione della stabilità degli alberi e la messa in sicurezza con potature o abbattimenti nei cortili di edifici scolastici ed altre strutture comunali e nei viali. Sono state tagliate le ventitre palme attaccate dal punteruolo rosso che, per il loro stato di salute, rappresentavano un pericolo. Eliminate le situazioni di rischio, l’obiettivo successivo è stato quello di sostituire le piante con nuove essenze. Proprio in questi giorni, è stato affidato il servizio di “ricostituzione delle alberate”, che prevede la messa a dimora di sessanta nuovi esemplari. Mentre 4mila piante tra ciclamini e viole abbelliscono la città per queste festività.

«Nessun abbattimento è eseguito con superficialità o leggerezza di valutazione. Anche le piante hanno un ciclo vitale definito da un inizio e da una fine: quando si esegue un abbattimento, purtroppo, significa che si è arrivati al termine». Il settore Ambiente e verde pubblico comunale spiega perché alcuni alberi siano stati abbattuti negli ultimi mesi ed aggiunge: «Eliminate le situazioni di pericolo, si procederà a piantare nuove essenze». A novembre, è stato affidato ad un professionista l’incarico di sviluppare una valutazione della stabilità su 290 alberi, per programmare le necessarie potature o, nei casi più gravi, gli abbattimenti. Si inizia con le piante presenti nelle zone critiche, cioè quelle più frequentate. Si parte con un controllo dei difetti e della stabilità della pianta. Le piante sono così classificate e sottoposte o alle necessarie cure o alla sostituzione.

«Si ricorrerà all’abbattimento solo quando inevitabile, in caso di piante morte o il cui stato fitosanitario risulta gravemente compromesso», spiegano dagli uffici di Via Ariosto. Si interverrà anche in trentuno cortili di scuole ed impianti sportivi, per un investimento di 104mila euro. Sono previste la potatura, la verifica della stabilità e l’eventuale abbattimento degli alberi che costituiscono pericolo. Inoltre, saranno sagomate le siepi lungo le recinzioni dei cortili ed i viali pedonali. È in corso anche un appalto di manutenzione straordinaria delle vie alberate cittadine, che contempla l’abbattimento di 156 alberi non più vitali e di ventiquattro palme infette, la potatura di 499 alberi, di quattordici palme e delle siepi, per un'estensione complessiva di 654metri. Inoltre, saranno sostituiti 350 alberi delle ultime Giornate dell’Albero in sei “Parchi UnoxDieci”, oltre alla realizzazione degli impianti di irrigazione per circa 30mila metri quadrati.
Commenti
10:03
Nel tardo pomeriggio di oggi, l´Auditorium del Carmelo, in Piazza Colonnello Serra 11, ospiterà “Il verde e gli orti botanici, il nuovo incontro organizzato dall´Associazione culturale Ma...donne
20/1/2018
Il Wwf pone all’attenzione pubblica, un’idea progettuale eco-sostenibile di alto valore socio-ambientale come già è stato realizzato in molte città europee: bonificare, riqualificare e portare la spiaggia e la balneazione sin dentro la città
20/1/2018
Sarà interamente a carico delle aziende del Polo industriale il costo per il risanamento della falda di Portovesme. Ieri mattina, lo ha stabilito il Ministero dell’Ambiente, che ha ripartito i costi per decreto
19/1/2018
Si è svolta ieri a Cagliari, negli uffici regionali, la conferenza di servizi per il progetto Nuraghe, relativo alle bonifiche ambientali nelle aree dell´ex petrolchimico
19/1/2018
Entra nel vivo il progetto Isos – Isole Sostenibili, finanziato dal Programma Interreg Italia-Francia ‘Marittimo’ 2014-2020. Ieri sera i responsabili del Servizio osservatorio del paesaggio presso l’assessorato dell’Urbanistica hanno illustrato i contenuti del progetto
© 2000-2018 Mediatica sas