Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotizieportotorresPoliticaSanità › Servizio sanitario carente: «Wheeler solleciti la Asl»
Mariangela Pala 22 dicembre 2017
La segreteria cittadina del Partito democratico esprime preoccupazione per la carenza dei servizi sanitari quali radiologia, assente da Porto Torres da oltre quindici anni, pneumologia, cardiologia e fisioterapia da tempo trasferita all´ospedale Conti di Sassari e mai più ritornata in città
Servizio sanitario carente: «Wheeler solleciti la Asl»


PORTO TORRES - «Già da diverso tempo raccogliamo presso la nostra sede di via Azuni 48 malumori da parte dei cittadini turritani, sullo stato di insufficienza della nostra struttura sanitaria locale». La segreteria cittadina del Partito democratico esprime preoccupazione per la carenza dei servizi sanitari quali radiologia, assente da Porto Torres da oltre quindici anni, pneumologia, cardiologia e fisioterapia da tempo trasferita all'ospedale Conti di Sassari e mai più ritornata in città.

«La situazione ci costringe ad interrogare le istituzioni locali e chiedere come mai a Porto Torres manchi un centro sanitario completo, efficiente e proporzionato al numero della popolazione» aggiunge la segreteria Pd «anche perchè riteniamo che lo spazio del poliambulatorio è una struttura sprecata, se si considera i pochi servizi che offre ai cittadini. Struttura comunale ceduta alla Asl con tanto di protocollo redatto.» Pertanto il Partito democratico cittadino ritiene che «il comune dovrebbe farsi carico, attraverso l’amministrazione comunale, di comunicare alla Asl le tantissime segnalazioni dei cittadini sulle note carenze organiche e logistiche di cui versa la struttura».

Secondo il segretario cittadino Pd Gian Mirko Luiu «occorre partire dalle esigenze della gente. È impensabile che non ci siano infermieri dalla Asl per fare prelievi di sangue a domicilio per i pazienti con problemi cardiaci, che secondo indicazioni mediche dovrebbero fare ogni tre giorni; è impensabile che non ci sia un servizio tramviario per accompagnare i cittadini a fare le visite mediche». Spesso le liste d'attesa per accedere ai servizi sono lunghe e pesa ancora di più l'assenza di un pronto soccorso diurno. «Ci affidiamo - conclude Luiu - alle risposte del nostro sindaco, che in qualità di prima autorità sanitaria locale dovrebbe vigilare e garantire diritti di accesso ai servizi di sanità pubblica a tutti i cittadini».
20:51
Un corso di aggiornamento sull´inchiodamento endomidollare dell´arto inferiore è in programma domani mattina, nell´Auditorium di Arzachena
18/4/2018
Sulla rivoluzione del servizio di elisoccorso in Sardegna interviene nuovamente il Sindacato autonomo dei Vigili del fuoco
12:23
«Fondamentale abbattere le liste d´attesa», ha dichiarato l´assessore regionale della Sanità Luigi Arru. Gli obiettivi strategici assegnati alle aziende sanitarie vengono articolati in tre aree
© 2000-2018 Mediatica sas