Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroPoliticaDisabiliEppoi? Nuovo progetto ad Alghero
Red 26 dicembre 2017
Al via il progetto del Laboratorio delle strategie a Lo Quarter. Il Comune di Alghero e la Fondazione Alghero, con la Caritas, al fianco delle famiglie e delle persone con disabilità
Eppoi? Nuovo progetto ad Alghero


ALGHERO - Che fare dopo la fine del ciclo scolastico? Le famiglie di persone con disabilità, se lo chiedono. Partendo da questo interrogativo, ad Alghero è nata l'Associazione di volontariato “Laboratorio delle strategie” con l'obiettivo di attivarsi affinché le persone con disabilità non si isolino, ma continuino a partecipare attivamente alla vita sociale e culturale. Così, per il periodo natalizio, tra le iniziative legate a “Més que un mes”, il Comune di Alghero e la Fondazione Alghero hanno messo a disposizione uno degli atelier, situato all'interno de Lo Quarter in Largo San Francesco, dove i volontari dell'Associazione espongono alcuni lavori realizzati dai ragazzi con disabilità all'interno del progetto “Eppoi?”, finanziato dalla Caritas, così come gli altri progetti del Laboratorio delle strategie.

Si possono così ammirare ed acquistare alcuni disegni riprodotti su magliette, felpe, borse, agende, ma anche quadri e fotografie. Uno spazio è dedicato ai video per non udenti con i ragazzi che guidano gli spettatori in un viaggio virtuale nella storia del territorio algherese. L'esposizione resterà aperta fino a venerdì 5 gennaio 2018. L’obiettivo del progetto “Eppoi?” è quello di lavorare sull’autostima e fornire una motivazione, perché continuino a partecipare attivamente alla vita sociale, favorendo spunti di riflessione attraverso percorsi di sensibilizzazione socio-culturale intrinseci al territorio in cui si vuole operare.

Attraverso il consolidamento delle competenze di base, si vuole agire su una valorizzazione generale delle capacità personali, in un’ottica di ampliamento delle possibilità occupazionali, con l’obiettivo di operare con azioni mirate. Le opere esposte valorizzano e promuovono le competenze e le abilità degli studenti e spesso, l’opera d’arte, è il loro modo di comunicare con l’esterno. Inoltre, il progetto prevede che ciascuno riceva un premio adeguato per i traguardi raggiunti e la diffusione delle loro opere diventa così un incentivo ed una gratificazione che migliorerà la vita di tutti.
Commenti
11:03
Domani mattina, in occasione della Giornata internazionale dei diritti delle persone con disabilità, la Pinacoteca nazionale di Cagliari propone “La magia del Presepe”
© 2000-2018 Mediatica sas