Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziecagliariCulturaManifestazioni › Sant’Eulalia: aggregazione a Cagliari
Red 30 dicembre 2017
Ecco le attività culturali di aggregazione della comunità immigrata dello spazio post sovietico nella Parrocchia di Sant’Eulalia. Domani pomeriggio, il Teatro di Sant´Eulalia ospiterà la festa “Aspettando il nuovo anno”
Sant’Eulalia: aggregazione a Cagliari


CAGLIARI - Nell’ambito dei Progetti innovativi immigrazione dell’Assessorato regionale del Lavoro, formazione professionale, cooperazione e sicurezza sociale è partito questo mese il progetto Noi-insieme, promosso dall’associazione Cittadini del mondo onlus di Cagliari, grazie anche, ad una rete di collaborazioni ed adesioni di associazioni partner dislocate in tutta l’Isola, amministrazioni comunali, Anci e dell'Università degli studi di Cagliari. Con la collaborazione della Parrocchia di Sant’Eulalia di Cagliari e della Biblioteca “Rodnoe Slovo”, le prime attività di aggregazione avranno sede nei locali della Parrocchia e del Teatro di Sant’Eulalia, per coinvolgere in seguito altri territori e partner.

Il progetto offre una serie di laboratori gratuiti, tenuti, per la quasi totalità, da operatori immigrati provenienti dall’area post sovietica, fra i quali anche molti studenti universitari, che, in questo modo, hanno la possibilità di mettere a disposizione di tutti, le precedenti esperiente professionali in patria, gli hobby, le passioni e gli interessi che nella nuova realtà vissuta in Sardegna sono stati qualche volta abbandonati o trascurati. Per salutare il 2017, domani, domenica 31 dicembre, nel Teatro di Sant’Eulalia è previsto un saggio/festa, che coinvolge piccoli e grandi al quale tutti sono invitati a partecipare, ad ingresso gratuito. L'appuntamento è alle 14.30, per “Aspettando il nuovo anno”. Per grandi e piccini, con musica, canti, giochi, poesie che vengono dal mondo dell’Oriente slavo, e con ospiti straordinari, come “Nonno Gelo” (il Babbo Natale slavo) e sua nipote Snegurochka (Nevina), che per tradizione nei paesi slavi portano i regali la notte di Capodanno, ma questa volta, prima di partire per la loro importante missione faranno la loro tappa al Teatro di Sant’Eulalia, dove, porteranno un piccolo regalo per tutti i bambini presenti, e piccoli premi anche per i più grandi partecipanti ai giochi di conoscenza e amicizia.

Tante le attività proposte dal progetto a titolo gratuito ed aperte a tutti sulla base dei vari gruppi di aggregazione che si vanno formando. Dal gruppo di aggregazione-Laboratorio di musica (tastiere, percussioni e chitarra) per tutte le età, con incontri il venerdì, dalle 16 alle 17.30 (per adesioni, si può telefonare al 338/5491561, il giovedì, dalle 15 alle 17); al Laboratorio di canto corale, per tutte le età, incontri la domenica, dalle 15 alle 16.30 (telefonare al 339/1873341, il martedì ed il giovedì, dalle 16 alle 19); al Laboratorio di cucito e creatività sartoriale (per scambiarsi i piccoli segreti del cucito e dei costumi tradizionali in compagnia), con incontri la domenica, dalle 14 alle 16 (adesioni al 339/1501988, il giovedì, dalle 15 alle 17; al Laboratorio gratuito per bambini: disegno, creatività e conservazione della lingua madre, il russo (dal disegno, ai giochi, alla scrittura, una full immersion in russo per i bambini delle seconde generazioni, e coppie miste), con incontri la domenica, dalle 11 alle 12.30 (adesioni al 339/1871464 o al 339/5369693, il giovedì, dalle 15 alle 17). Alle attività di disegno e creatività sono invitati a partecipare tuti i bambini, anche non madre lingua russofona, nel segno dell’amicizia e dello scambio culturale e chissà per imparare qualche nuova parola in russo; al Gruppo artistico amatoriale ed aggregazione, con incontri la domenica, dalle 10 alle 12, aperto ai partecipanti dei gruppi di aggregazione e chiunque sappia cantare, suonare e ballare (adesioni al 339/5369763, il giovedì, dalle 15 alle 17). Inoltre, per tutte le attività progettuali, è possibile inviare una e-mail all’indirizzo web progetto.noi.insieme@gmail.com.
Commenti
20/1/2018
Martedì 23 gennaio, dalle 20.30 alle 21.30 nella libreria il Manoscritto, ad Alghero, si terrà il primo incontro per riconoscere e gestire le emozioni scatenanti
© 2000-2018 Mediatica sas