Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotizieportotorresSpettacoloConcerti › Record di presenze per Elio e le storie tese
M.P. 1 gennaio 2018
Migliaia di persone a Castelsardo per il concerto di Elio e le storie tese. Tutto esaurito per l´ultimo live sardo della band che si scioglierà a giugno
Record di presenze per Elio e le storie tese


CASTELSARDO - Una folla superiore ad ogni aspettativa ha invaso ieri Castelsardo per l'atteso evento annuale del Capodanno in piazza che ha avuto come protagonista assoluta l'amatissima band Elio e le storie tese (Eelst). Sold out per l'antico borgo dei Doria che ha accolto migliaia di persone accorse da tutta la Sardegna e dalla penisola che hanno assistito ad un evento storico: l'ultimo live degli Elii in Sardegna che si scioglieranno definitivamente in giugno e hanno confermato che quello di ieri è stato il loro addio ai tanti fan sardi. Per l'occasione Piazza Nuova ha vestito a pennello il ruolo della location da grande live grazie anche ad un'ottima amplificazione e a due maxischermi che hanno consentito anche al pubblico lontano dal palco di gustare appieno uno spettacolo costruito su grande musica e divertenti gag.

Circa due ore di performance artistica di qualità hanno mostrato una band sul palco che sebbene decisa a sciogliersi appare ancora in grande forma e sempre affiatata. La carrellata infinita di brani è stata eseguita con il consueto virtuosismo tecnico e intervallata dalle eclettiche performance dei componenti della band che hanno coinvolto gli spettatori in dialoghi surreali, finti battibecchi e canti corali. In perfetto stile (Eelst) la performance ha entusiasmato il pubblico che ha cantato ogni brano insieme alla band. Da "supergiovane" a "La terra dei cachi" la sequenza delle canzoni celebri è stata accompagnata dalle battute della band, dalla simpatia del frontman Elio e dalla consueta verve camaleontica di Luca Mangoni che si è trasformato in una decina di personaggi durante il live.

Visibile anche l'emozione degli artisti sul palco che hanno ricordato in diversi momento dello show il legame profondo e il grande affetto che li legano ai fan sardi e a tanti artisti dell'isola con cui hanno stretto nel tempo sodalizi artistici dal coro di Neoneli agli Stentales. I tanti presenti inoltre hanno potuto gustare l'evento in piazza in tutta sicurezza. La consueta organizzazione dedicata dall'amministrazione comunale ai servizi di viabilità, sicurezza e alla logistica del Capodanno in piazza è stata intensificata quest'anno in applicazione della circolare Gabrielli. «Il nostro ringraziamento per la buona riuscita dell'evento -dice il sindaco Franco Cuccureddu- va non solo ai grandi artisti sul palco ma anche alle oltre 100 persone, tra forze dell'ordine e volontari, che hanno lavorato insieme per garantire la sicurezza del pubblico. I dispositivi ai varchi hanno impedito l'introduzione di bottiglie, oggetti di vetro, petardi e altri materiali pericolosi e hanno consentito ai tanti presenti di trascorrere il capodanno in piazza in tutta serenità senza confusione né disordini».

In tanti sono arrivati a Castelsardo già dal pomeriggio per poi cenare nei tanti ristoranti dell'antico borgo dei Doria e gustare lo spettacolare evento pirotecnico della ditta Oliva. «Il successo della manifestazione conferma il Capodanno in piazza di Castelsardo come uno dei più attesi e seguiti in ambito nazionale».
9:33
Continua la Rassegna internazionale organistica: l’algherese Giovanni Solinas protagonista domani sera, nella cattedrale di Santa Maria. Eseguirà composizioni di Rheinberger, Widor, Dubois, Benaglia ed altri autori
29/7/2018
Doppio appuntamento con la musica classica nella splendida cornice della Basilica di San Gavino, evento inserito nella tredicesima edizione di Musica & Natura
© 2000-2018 Mediatica sas