Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziesardegnaPoliticaScuolaTagliati fuori 2mila docenti sardi dall´insegnamento
Marcello Orrù 4 gennaio 2018
Ho presentato un´interrogazione urgente all´assessore regionale all´Istruzione Giuseppe Dessena per sapere quali azioni intenda intraprendere per tutelare queste figure professionali e affinchè faccia pressione sul ministro Fideli perchè il problema sia affrontato a livello nazionale
Tagliati fuori 2mila docenti sardi dall´insegnamento


Esprimo vicinanza e sostegno ai 2mila docenti sardi che sono stati letteralmente tagliati fuori dall'insegnamento a causa di una recentissima sentenza del Consiglio di Stato che, in contraddizione con tutti i precedenti pronunciamenti giurisprudenziali, ha stabilito che il vecchio diploma magistrale non costituisce un titolo abilitante per l'accesso all'insegnamento. Una sentenza precedente lo prevedeva invece per tutti quei diplomati alle Magistrali che avevano conseguito il titolo prima dell'anno 2001 e che oggi vengono clamorosamente ed improvvisamente tagliati fuori.

E' evidente la frustazione che in questo momento colpisce tanti insegnanti che ai tempi si iscrissero alle Magistrali consapevoli che tale diploma avrebbe rappresentato per loro un accesso sicuro al mondo del lavoro: ora tutto questo viene ribaltato e si cambiano le regole del gioco senza preavviso. L'effetto è una vera e propria sforbiciata a 2mila docenti sardi (50mila in campo nazionale), che hanno tutti i requisiti e le competenze che il vecchio diploma magistrale forniva pienamente.

Ho presentato un'interrogazione urgente all'assessore regionale all'Istruzione Giuseppe Dessena per sapere quali azioni intenda intraprendere per tutelare queste figure professionali e affinchè faccia pressione sul ministro Fideli perchè il problema sia affrontato a livello nazionale. Comprensibile l'esigenza di assicurare spazio ai laureati, ma è evidente che i diplomati magistrali non possono essere considerati figli di un Dio minore e vanno assolutamente tutelati da quella che appare come una ingiustizia bella e buona.

* consigliere regionale gruppo Sardegna
Commenti
17/7/2018
Conclusa la prima fase per la nuova programmazione. L’Unità di progetto che si occupa di Iscol@ ha raccolto le istanze e le esigenze degli Enti locali. Trecento incontri nei territori con sindaci, assessori comunali e responsabili degli uffici tecnici
© 2000-2018 Mediatica sas