Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziecagliariCulturaUniversità › Inaugurato a Cagliari il Viaggio della Costituzione
Red 10 gennaio 2018
«Se la Costituzione fosse applicata integralmente, il nostro sarebbe un popolo migliore». Questo il richiamo del rettore Maria Del Zompo, che ha proseguito: «l´autonomia descritta dalla nostra Carta fondamentale è declinata in modo inclusivo, mai escludente»
Inaugurato a Cagliari il Viaggio della Costituzione


CAGLIARI - «Da cittadino come tutti gli altri la Costituzione mi ha sempre incuriosito. L'articolo 5 richiama i concetti di autonomia e decentramento: l'autonomia è descritta come uno scambio, è declinata in maniera inclusiva, mai escludente». Lo ha detto il rettore Maria Del Zompo, intervenendo questa mattina (mercoledì) alla conferenza stampa di presentazione della quinta tappa de “Il viaggio della Costituzione”, il progetto promosso dalla Presidenza del Consiglio dei ministri e coordinato dalla Struttura di missione per gli anniversari di interesse nazionale, in collaborazione con i Ministeri competenti e con i Comuni interessati dall’iniziativa, che porta il testo della Carta costituzionale in dodici città italiane, creando uno spazio rappresentativo e aperto a tutti i cittadini.

«I Padri costituenti sono stati davvero intelligenti – ha proseguito Del Zompo – indicando l’atteggiamento più adeguato da tenere rispetto alle autonomie in una Repubblica democratica come la nostra. La nostra Costituzione è molto moderna e attuale: se riuscissimo ad applicarla nei suoi principi, saremmo al contempo sia una repubblica sia un popolo migliore». Un tentativo, quello di applicare la Costituzione e insegnarla ai più giovani, che vede l’Università degli studi di Cagliari in prima fila: questa mattina, con il rettore, hanno partecipato alla conferenza stampa ed all’inaugurazione della mostra, visitabile all’ex Manifattura Tabacchi, numerosi docenti dell’Ateneo, il direttore generale Aldo Urru, il prorettore vicario Francesco Mola, il prorettore per la semplificazione e innovazione amministrativa Pietro Ciarlo, il direttore del Dipartimento di Giurisprudenza Fabio Botta ed i docenti Gianmario Demuro e Luciano Marrocu.

«La Costituzione parla di territori diversi – ha aggiunto il rettore - La diversità dei territori esige rispetto e uno sguardo particolare da parte della Repubblica unitaria in cui ci riconosciamo: la necessità dell’autonomia di una realtà come la nostra non vuol dire separarsi, ma stare bene in una realtà unica e unita. In questo senso da tempo (con il Comune e la Regione) stiamo lavorando, perché vengano modificati alcuni criteri di suddivisione delle risorse che ancora non guardano alla diversità dei territori. Cominciano ad arrivare i risultati, perché lo stiamo chiedendo insieme. L’Ateneo cagliaritano sta crescendo, nonostante tutto – ha concluso Maria Del Zompo - in modo importante, serio e sostenibile. Tutto dipende dalla fiducia delle famiglie e degli studenti nei nostri confronti e di quello che fa la politica per tutto il sistema».

Nella foto: Maria Del Zompo durante l'inaugurazione
Commenti
© 2000-2018 Mediatica sas