Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziesassariCronacaSalute › Divieto di fumo: 10 sanzionati dai Nas
Red 17 gennaio 2018
Nei giorni scorsi, alcuni cittadini sono stati sanzionati dai Carabinieri, perché sorpresi a fumare nel perimetro del presidio ospedaliero di Sassari. All´interno dei cortili sono presenti cartelli che ricordano il divieto di fumo in tutta l´area ospedaliera, sia all´interno, sia all´esterno degli edifici
Divieto di fumo: 10 sanzionati dai Nas


SASSARI - I controlli antifumo si intensificano all'interno dell'Aou di Sassari, grazie anche all'azione dei carabinieri del Nas che, nei giorni scorsi, hanno sanzionato una decina di persone. Si tratta di cittadini sorpresi a fumare all'interno del perimetro del presidio ospedaliero dell'Aou di Sassari. Dal 2003, la legge 3, all'articolo 51, da disposizioni per la tutela della salute dei non fumatori. Disposizioni che nel 2016, con il decreto legislativo 6, sono state ulteriormente rafforzate con l'estensione del divieto di fumo nelle aree ospedaliere, sia all'interno delle strutture, sia all'esterno.

Nei presidi ospedalieri dell'Aou, sono presenti numerosi cartelli che ricordano il divieto di fumo in tutta l'area ospedaliera, sia all'interno, sia all'esterno degli edifici. La segnaletica informa anche della sanzione che viene comminata ai trasgressori, oltre a ricordare che il divieto di fumo si applica anche alle sigarette elettroniche. Ecco, allora, che le sanzioni fatte dai Nas nei giorni scorsi vanno verso la linea intrapresa dalla direzione aziendale, che punta a tutelare la salute dei pazienti e di tutti i cittadini che frequentano le strutture ospedaliere sassaresi.

«È importante ricordare che non è possibile fumare nei cortili e nelle pertinenze degli ospedali – afferma il direttore sanitario dell'Aou Nicolò Orrù – perché è sia un fatto di salute, di rispetto del malato e dei non fumatori, ma anche di prevenzione del rischio incendi. Non si dimentichi, inoltre, che vogliamo tenere in ordine e pulite le aree degli ospedali e degli uffici, evitando l'abbandono di cicche di sigaretta». Ai maggiori controlli sul rispetto del divieto di fumo, l'Aou di Sassari ha affiancato anche un'attività di sensibilizzazione alla disassuefazione da fumo di sigaretta. Si tratta dei programmi che vengono portati avanti dall'ambulatorio del fumo della clinica di Pneumologia diretta da Pietro Pirina. Nell'ambulatorio disassuefazione da fumo, ogni mese, si svolge un corso di tre sedute, con successivi controlli mensili. Dal 2006 ad oggi, sono circa un centinaio all'anno gli utenti che partecipano al ciclo di incontri organizzato dall'ambulatorio gestito dal medico referente Francesca Polo.

Il fumo di tabacco rappresenta la principale causa prevenibile di morbilità e mortalità a livello globale. Sono circa 90mila ogni anno in Italia i morti per patologie correlate al fumo. Secondo alcuni dati recenti, in Sardegna fuma circa il 27percento della popolazione, mentre la prevalenza di fumatori nel Sassarese è pari al 28percento. Gli interessati ad intraprendere un percorso di disassuefazione da fumo possono telefonare ai numeri 079/228370 o 079/2151095 per ricevere maggiori informazioni.
Commenti
24/5/2018
Posizione chiara del sindaco di Alghero su Ortopedia: «Qualsiasi intervento di accorpamento funzionale e razionalizzazione dovrà avvenire solo quando si potrà realizzare l´atteso nuovo ospedale. Qualsiasi altra scelta sarebbe un rattoppo inaccettabile»
24/5/2018
Mamme sul piede di guerra contro l’amministrazione comunale di Porto Torres perchè dal mese di ottobre non ha provveduto a corrispondere i contributi previsti dalla Legge regionale 20/1997 a favore di persone affette da disturbi psichiatrici. L´assessora Nuvoli in attesa delle risposte della Asl.
© 2000-2018 Mediatica sas