Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotizieportotorresAmbienteServizi › Porto Torres: 30 nuovi multi scomparto per rifiuti
M.P. 29 gennaio 2018
Nei giorni scorsi sono stati posizionati trenta bidoni multi scomparto in diverse strade e piazze per la differenziazione dei piccoli rifiuti
Porto Torres: 30 nuovi multi scomparto per rifiuti


PORTO TORRES - Plastica, carta e secco, piccoli rifiuti che possono essere raccolti in città. Nei giorni scorsi sono stati posizionati trenta bidoni multi scomparto in diverse strade e piazze per la differenziazione dei piccoli rifiuti. Andranno ad implementare il numero dei contenitori già presenti sul territorio comunale.

La dotazione è prevista dal progetto offerta presentato dall'azienda che gestisce il servizio di igiene urbana. L'intervento va a completare il programma avviato con l'installazione dei nuovi cestini gettacarta, posizionati all'inizio dello scorso anno in diverse zone che ne erano prive, e dei bidoni multiscomparto che nel periodo estivo vengono collocati nelle spiagge cittadine. All'interno dei nuovi contenitori potranno essere conferiti rifiuti di piccole dimensioni, nelle apposite sezioni riservate alle frazioni della carta, dell'indifferenziato e della plastica.

Per il posizionamento sono state scelte le zone più frequentate, come i parchi urbani e il lungomare, ma anche altri punti in cui è stata riscontrata la necessità di potenziare il servizio, per esempio in prossimità di diverse scuole, uffici istituzionali, piazze centrali e periferiche, stadio comunale, pista ciclopedonale costiera e cimiteri. L'obiettivo del piano di implementazione è garantire il rispetto dell'ambiente, favorire il mantenimento del decoro urbano e sensibilizzare le persone ad una corretta differenziazione.
22/5/2018
A partire da giovedì prossimo, 24 maggio, i contributi potranno essere ritirati dai 100 beneficiari presso gli sportelli del Banco di Sardegna. Contributi per 91mila euro
23/5/2018
Incontro pubblico il 29 maggio per spiegare il Reddito di inclusione sociale. La progettazione degli interventi è a cura della equipe multidisciplinare presente all’interno dei servizi sociali comunali
© 2000-2018 Mediatica sas