Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotizienuoroCronacaOpere › Dorgali: chiusa la gara per i lavori sulle reti idriche
Red 31 gennaio 2018
A breve l’inizio dei lavori già appaltati dal Comune. Il progetto di risanamento delle reti frutto delle “convenzioni a tre” Reti intelligenti: Dorgali tra i primi 130 Comuni interessati dal progetto
Dorgali: chiusa la gara per i lavori sulle reti idriche


DORGALI - I lavori sono stati già affidati, si aspetta solo l’apertura dei cantieri per la sostituzione di alcuni tratti di rete. Il progetto di risanamento della rete idrica di Dorgali (importo del finanziamento 400mila euro) rientra nella tipologia delle “convenzioni a 3” in virtù dei soggetti coinvolti (Abbanoa, Comune ed Egas), che affida agli uffici comunali la realizzazione dell’intervento. A breve, con la chiusura della gara d’appalto da parte del Comune, partirà il cantiere. Ma l’anzianità ed il degrado delle reti ha spinto Abbanoa ad attivare a Dorgali moderni criteri di gestione delle reti acquedottistiche: Dorgali figura anche tra i primi 130 Comuni interessati dal progetto sulle reti intelligenti (progetto Oliena). I Comuni gestiscono direttamente gli interventi dei propri territori occupandosi dell'iter di realizzazione e assumendosi direttamente la responsabilità della progettazione, della gara d'appalto e della realizzazione delle opere; Egas mantiene le funzioni di controllo e garantisce la certezza dei tempi di erogazione delle risorse; Abbanoa supervisiona tutte le fasi dell’iter affidato al Comune e, una volta completate le opere previste nell'intervento, le prende in gestione e le mette in esercizio. E’ l’iter definito delle cosiddette “convenzioni a tre”, accordi che coinvolgono i tre soggetti e che puntano ad accelerare la realizzazione delle opere liberandole (almeno in parte) dal peso della burocrazia, con tempi e passaggi amministrativi inferiori rispetto al normale iter.

Gli interventi di manutenzione previsti comprendono il rifacimento delle condotte di distribuzione ed il loro collegamento alla rete di distribuzione esistente; la conseguente dismissione delle vecchie condotte; il ricollegamento alle utenze delle nuove diramazioni. Più nello specifico, gli interventi riguarderanno Via Valentino Mazzola, Vico Valentino Mazzola, Via Beata Maria Gabriella, Vico Fermi, le vie Toscana, Sardegna, Toscanini e Garibaldi, prolungamento Via Garibaldi e Vico Giusti. Verrà posato complessivamente oltre un chilometro di nuove tubazioni e verranno realizzati 79 allacci alle utenze e 37 blocchi di ancoraggio delle tubazioni oltre ad un pozzetto di sfiato e quattro di scarico. Sul fronte dell’efficientamento delle reti Abbanoa ha definito la metodologia Gar (Gestione attiva delle reti) che, partita da Oliena, è stata estesa a 130 Comuni entro il 2018 e ulteriori cento entro il 2019. Progetto e metodologia di lavoro che punta proprio ad invertire il paradigma: non più sostituzione di tratti di rete, ma “efficientamento” delle reti esistenti, da rendere “intelligenti” adottando tecnologia e strumenti evoluti. La rete di distribuzione idrica di Dorgali è interessata dall’appalto “Servizi tecnici specialistici per l’efficientamento idraulico, energetico e gestionale (ingegnerizzazione) delle reti idriche di distribuzione in 130 Comuni della Regione Sardegna caratterizzati da un elevato tasso di dispersione idrica”.

Il piano di lavoro, che sottintende la metodologia, segue una precisa programmazione: analisi, ovvero esame critico del funzionamento della rete; diagnosi, o definizione delle criticità e delle cause di malfunzionamento; prognosi, o l’indicazione delle soluzioni da adottare, finalizzata a raggiungere il target previsto di aumento della efficienza della rete. Più nello specifico, anche a Dorgali, nella fase di “analisi” si procede con la verifica della rete e l'individuazione degli snodi principali, con la misura ed il monitoraggio delle portate, delle pressioni nelle condotte e dell'aria. Il monitoraggio sui flussi d'acqua, soprattutto nelle ore notturne, quando i consumi delle utenze sono minimi, consente di individuare anche le dispersioni nelle reti che spesso non emergono direttamente in superficie (a questo scopo vengono utilizzati anche sistemi di rilevazione acustica e gas traccianti). Ma è nella fase di “diagnosi” che si definiscono meglio le criticità e le cause con le ipotesi di soluzione. Invece, la “prognosi” consiste nella scelta, tra le decine di combinazioni di soluzioni possibili, di quella più idonea in termini di efficienza, efficacia, economicità e stabilità. In novembre, la metodologia Abbanoa ed i risultati conseguiti ad Oliena (dimezzamento delle perdite idriche) sono stati citati sulla stampa britannica, in un lungo articolo pubblicato sul Telegraph la metodologia Abbanoa è stata presa come esempio da seguire. Realizzato con la collaborazione del player internazionale Hitachi, il progetto è anche rientrato tra i migliori progetti italiani raccolti in “Utili all'Italia”, la banca dati che contiene i risultati del primo censimento delle migliori pratiche nei Servizi pubblici realizzato da Utilitalia, la federazione che riunisce 500 imprese italiane dei servizi idrici, energetici ed ambientali.
Commenti
21:55
Sulla Sassari-Alghero scendono in campo i deputati e senatori Pentastellati: «La situazione di stallo e di incertezza nella quale ci si trova è addebitabile non solo alle precedenti compagini governative, ma anche e soprattutto alle Amministrazioni regionali e comunali, che si sono prese la responsabilità della progettazione e della realizzazione dell´opera nei termini promossi»
9:45
Il vicepremier Leghista atteso nelle prossime ore dal tour in Sardegna, sulla Nuova lascia chiaramente intendere che il problema sulla quattro corsie compete ai tecnici dei Ministeri collegati al Movimento 5 Stelle, e precisa: «Mi sembra un non senso farla a due corsie»
20/11/2018
A rischio 125 milioni di euro. Dalle campagne e dalle borgate arriva forte e chiaro il segnale unanime per una battaglia giusta del territorio. La Sassari-Alghero non si tocca. Tonina Desogos, Angelo Sanna e Antonio Zidda avvertono: pronti ad accendere i trattori
11:55
Secondo Porcu e Ferrara il referendum popolare sulla Sassari-Alghero costerà alle casse comunali circa 170mila euro e sarà inutile, senza alcun valore perchè il Comune non ha competenza in materia
23:18 video
Dal primo cittadino di Alghero è arrivata la richiesta «di unità, per una battaglia che vede fianco a fianco più territori nel nome della sicurezza e della crescita economica»
18/11/2018 video
Ufficio mobile e camper home, il sindaco di Alghero trasferisce l’ufficio sulla 4 corsie Sassari-Alghero dopo lo stop dei Ministeri all´Ambiente e ai Beni Culturali alla realizzazione del lotto 1 della 4 corsie. Lunedì sull’asfalto tra Olmedo e Alghero si terrà la prima Giunta comunale che delibererà sul Referendum popolare, martedì la Riunione della Rete metropolitana con tutti i sindaci del territorio. Le immagini del presidio. Basta croci sulla SS291, il territorio si ribella. Sul posto numerosi consiglieri comunali, il sindaco di Sassari, e diversi cittadini.
20/11/2018 video
Dai sindaci di Sassari, Alghero, Porto Torres (rappresentata dal vicesindaco), Castelsardo, Sennori, Sorso, Stintino e Valledoria arriva la richiesta forte di unità. Lettera a Giorgetti (Cipe). Mentre la politica locale, come al solito, da un'immagine pessima e si spacca. Le immagini
19/11/2018
Durissimo il commento del segretario cittadino dell´Upc, Gianni Cherchi, che al paventato stop alla realizzazione della strada tra Sassari e Alghero risponde comparando il Ministro a Don Rodrigo
22:32
«È almeno dal 2015 che il progetto del primo lotto viene, di fatto, rimbalzato dal Ministero dell’Ambiente tanto che, nonostante nel mentre sia stato presentato un nuovo progetto, restano ancora irrisolte quelle criticità che consentono la realizzazione del tratto a quattro corsie»
19/11/2018 video
Avviato l´iter dalla Giunta comunale di Alghero riunita presso il presidio sulla Sassari-Alghero. Regolamento all´attenzione di Commissione e Consiglio comunale. Cresce la partecipazione . Le immagini della seduta
18/11/2018
Confusione a 5 Stelle: i portavoce locali, Ferrara e Porcu, pongono seri dubbi sulla reale bocciatura del tracciato a 4 corsie da parte dei due Ministeri competenti in sede commissione d'impatto ambientale
19/11/2018
Emiliano Piras, Maria Grazia Salaris, Nunzio Camerada, Michele Pais, Maurizio Pirisi, Monica Pulina, Donatella Marino e Linda Oggiano risentiti per non essere stati avvisati dell´occupazione della strada Sassari-Alghero chiedono la convocazione urgente del Consiglio aperto
19/11/2018
La situazione di impasse della Sassari-Alghero non si sblocca dal Governo, così i due rappresentanti della Lega tentano di uscire dall´angolo: «Nessun verbale, nessuna circolare, direttiva, neanche un pizzinno. Niente. Nonostante ciò i due Sindaci di Alghero e Sassari iniziano la lotta che annunciano essere dura e pura»
19/11/2018
Bacchettata con tanto di invito quello che quattordici consiglieri comunali rivolgono ai colleghi di opposizione del M5s, Forza Italia e Ncd: prima gli interessi della città e del territorio. «La strada rimane ed è di tutti gli algheresi, di tutti i sardi, non di una parte politica»
19/11/2018
«Per la Uil i due lotti terminali della strada che va dalla cantoniera di Rudas alla città di Alghero, compresa la bretella con l’aeroporto di Fertilia, va realizzata a 4 corsie senza se e senza ma» dichiara il Segretario della Feneal Uil Marco Foddai
19/11/2018
Maria Amelia Lai e Antonio Stellato: Le imprese pagano le tasse e pretendono di avere una strada che favorisca la crescita di tutta la provincia. L’Associazione Artigiana porta la questione a Bruxelles e Roma
© 2000-2018 Mediatica sas