Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotizienuoroPoliticaRegione › Area vasta Nuoro: ok dalla Regione
Red 2 febbraio 2018
La Giunta regionale ha approvato l´Atto aggiuntivo dell´Accordo di Programma quadro. «Interventi fondamentali per il sostegno alla candidatura di Nuoro a capitale della cultura», hanno dichiarato gli assessori regionali Filippo Spanu e Giuseppe Dessena
Area vasta Nuoro: ok dalla Regione


NUORO – Ieri sera (giovedì), la Giunta regionale ha approvato un Atto aggiuntivo all’Accordo di Programma quadro per il Piano di rilancio del Nuorese, sottoscritto il 3 ottobre a Nuoro. Nel documento sono previsti gli interventi per l’Area vasta di Nuoro, su cui hanno già espresso parere favorevole il Gruppo di valutazione e la Cabina di regia del Piano, che si è riunita lunedì, con il coordinamento dell’assessore regionale degli Affari generali Filippo Spanu. La Regione autonoma della Sardegna conferma la disponibilità allo stanziamento di 11milioni di euro per il sostegno dei servizi dell'Area vasta indirizzati a cofinanziare la più ampia iniziativa per la riqualificazione delle periferie e per lo sviluppo di Nuoro finanziata dal Governo. Gli interventi, immediatamente attivati con la delibera approvata, sono la riqualificazione dell’ex Artiglieria (3,85milioni di euro) e del Mulino Gallisai (2milioni), che si aggiungono ai 4milioni di euro già stanziati e recuperati da economie di precedenti accordi.

Inoltre, la Giunta ha richiesto alcuni approfondimenti tecnici legati all’azione a favore della didattica e della ricerca all'interno del “Consorzio per la promozione degli studi universitari nella Sardegna Centrale di Nuoro” (interventi che potranno avere comunque una dotazione residua fino a 5,15milioni di euro). «Riteniamo che il via libera a questo importante finanziamento possa rafforzare la candidatura di Nuoro a capitale della cultura 2020, che la Giunta sostiene con grande convinzione nella consapevolezza che il raggiungimento dell’obiettivo possa dare grande lustro non solo alla città, ma a tutta la Sardegna. Ricordo - dichiara Spanu - che, nell’ampio quadro del Piano di rilancio del Nuorese, nella logica di un reale coordinamento delle iniziative finalizzate alla crescita sociale ed economica, sono stati approvati progetti di grande rilievo che promuovono e sostengono l’istruzione e la cultura per un importo di oltre 30milioni di euro. Gli interventi programmati sulla base dell’Atto aggiuntivo prevedono in particolare il completamento della riqualificazione dell’ex Mulino Gallisai, destinato ad ospitare la sede del Consorzio per gli studi universitari e la riqualificazione degli spazi e degli edifici dell'ex Artiglieria, da destinare a residenze per studenti con impianti sportive e aree verdi».

L'assessore regionale della Cultura e della Pubblica istruzione Giuseppe Dessena sottolinea che il via libera all'Atto aggiuntivo «irrobustisce notevolmente la candidatura di Nuoro a capitale della Cultura. In questo modo, intendiamo creare un circuito virtuoso in grado di garantire nuove prospettive a tanti giovani nuoresi che vogliono mettere a disposizione il loro talento e le loro energie per la crescita del territorio». La prossima riunione della Cabina di regia del Piano di rilancio del Nuorese, in programma martedì 20 febbraio, si svolgerà a Siniscola. «La Giunta e tutto il Partenariato del Piano - sottolinea Spanu - vogliono esprimere, in questo modo, solidarietà e vicinanza al sindaco Gianluigi Farris, che è stato vittima di gravi atti intimidatori».
Commenti
19/11/2018
Insularità: firma per i tre Governi nazionali e per l´Europa. «Serve un´azione sulla normativa. Politica coesione post 2020 tenga conto delle isole», viene richiesto
© 2000-2018 Mediatica sas