Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroEconomiaEnogastronomia › Premio Olio Officina per Domenico Manca
Red 2 febbraio 2018
L’imprenditore algherese, presidente dell’omonima società con sede ad Alghero, i cui oli extravergini di oliva sono tanto apprezzati dai mercati internazionali attraverso il brand San Giuliano, riceverà l´importante riconoscimento a Milano
Premio Olio Officina per Domenico Manca


ALGHERO - L’imprenditore algherese Domenico Manca, presidente dell’omonima società con sede ad Alghero, i cui oli extravergini di oliva sono tanto apprezzati dai mercati internazionali attraverso il brand San Giuliano, domani, sabato 3 febbraio, riceverà un importante riconoscimento a Milano. In un tempo in cui l’Italia sta vivendo una fase economica alquanto critica, in controtendenza rispetto a molte imprese che riducono sensibilmente gli investimenti, a Manca è stato invece riconosciuto il merito di aver creduto nel proprio lavoro, continuando a insistere nell’investire su qualità e quantità delle produzioni olearie. Il “Premio Olio officina-Cultura dell’olio” è stato assegnato proprio per «la tenacia e per l’intuizione nell’investire nel futuro piantando nuovi oliveti, con l’impegno di incrementare le quote di olio italiano disponibile e di dare nel contempo una decisiva svolta a un settore, quello olivicolo, poco propenso in Italia a innovare e ad accogliere una visione moderna di olivicoltura».

La famiglia Manca è molto orgogliosa di questo prestigioso riconoscimento internazionale, assegnato ogni anno alle personalità del nostro tempo, tra coloro che si occupano di olivicoltura e di elaiotecnica. Non è un caso, che oltre ad essere un'azienda sana ed efficiente, con risultati ragguardevoli sui mercati, anche per la sua capacità di creare valore, la Domenico Manca sta incrementando sempre più la quota di prodotto italiano, impiantando nuovi olivi. Un impegno significativo, anche perché l’Italia è costretta a importare olio dall’estero proprio perché ne produce poco. Hanno ricevuto negli anni passati il Premio personalità come V.N.Dalmia (all’epoca presidente dell’Indian olive association), Jean-Louis Barjol (a suo tempo direttore esecutivo del Consiglio oleicolo internazionale) e Lanfranco Conte, tra i massimi esperti mondiali di chimica dell’olio.

«Noi - ha affermato con orgoglio Manca - abbiamo fortemente creduto nell'olivicoltura e non ci sottraiamo affatto alle nostre responsabilità come impresa. Se l’Italia deve ritornare a essere il grande Paese dell’olivo e dell’olio, come lo è stata per molti decenni, non può venire meno all’impegno agricolo. Noi ci siamo fatti carico di onorare i nostri cento anni e oltre di attività nel settore olivicolo e oleario, intraprendendo la strada della modernità. Per aprirci al futuro, abbiamo pensato bene di mettere in campo ben centocinquanta nuovi ettari di oliveto e di proseguire ogni anno in tale direzione, incrementando sempre più la quota di nuovi olivi. Se l'Italia vuole essere leader dell'olio nel mondo - ha concluso Domenico Manca - non può in alcun modo rinunciare a piantare nuovi olivi. Noi ci siamo e per questo facciamo la nostra parte».

San Giuliano è una storica azienda agricola, molitoria e di confezionamento ubicata ad Alghero, in Sardegna, ed è una realtà a ridotto impatto ambientale, con certificazioni Iso 14001 ed Iso 22000. Certificazioni importanti e necessarie, perché in fondo la qualità non basta produrla, occorre anche che siano soggetti terzi a riconoscerla tale in maniera oggettiva. Il “Premio Olio officina-Cultura dell’olio” riporta all’attenzione generale una regione olivicola molto apprezzata, la Sardegna, motivo per il quale il presidente della società algherese Domenico Manca ritirerà il riconoscimento dedicandolo proprio alla sua terra, in quanto (come ha avuto modo di affermare appena gli è stata comunicata la notizia), «non si può prescindere dal territorio, soprattutto con un alimento come l’olio extravergine di oliva, così intimamente legato a una cultura rurale radicata nei secoli».

Nella foto: Domenico Manca
Commenti
16:21
Al via domani ad Alghero “Mondorurale – Emozioni d’autunno”. Alle 16, nella sala conferenze de Lo Quarter, l’Oleificio cooperativo proporrà un incontro-riflessione sulla oliva di qualità “bosana”. Alle 18, nelle Tenute Sella & Mosca, si terrà la riunione del Coordinamento nazionale degli ambasciatori delle Città del vino, momento di apertura di un week-end in cui il nord Sardegna sarà capitale del vino italiano
16/10/2018
Al Syrah sarà dedicato il prossimo appuntamento con il gusto di Cyrano. Venerdì 26 ottobre, a partire dalle 20, tre grandi produttori, eccezionalmente ospiti della Libreria Vineria di Alghero, in Via Vittorio Emanuele 11, racconteranno al pubblico aspetto, profumi e gusto di tre grandi etichette
15/10/2018
Giovedì sera, a cinquantacinque anni dalla sua costituzione, l´Oleificio cooperativo di Alghero, avvalendosi del sostegno scientifico del Dipartimento di Agraria dell´Università degli studi di Sassari, propone una riflessione con le Istituzioni comunali e regionali, i ristoratori, la Confcommercio e tutti i cittadini, nella sala conferenze de Lo Quarter
© 2000-2018 Mediatica sas