Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotizieoristanoCronacaAgricoltura › Coldiretti Oristano riaccende i trattori
Red 6 febbraio 2018
L´associazione di categoria riporta i trattori in piazza. Domani, la marcia dei “100 trattori” arriverà fino a Santa Giusta
Coldiretti Oristano riaccende i trattori


SANTA GIUSTA - Coldiretti Oristano riporta i trattori in piazza. Tante le vertenze aperte, che stanno mettendo in ginocchio l’agricoltura e la zootecnia oristanese. Un grido di rabbia si alza con forza dal mondo delle campagne con agricoltori e le loro famiglie, che manifesteranno compatti tutta la loro preoccupazione. Dall’area di Arborea, oltre cento trattori e centinaia di persone, provenienti anche dal resto della provincia, occuperanno la via adiacente gli uffici Argea a Santa Giusta e porteranno in piazza le rivendicazioni della categoria, in un luogo simbolo dell’immobilismo regionale.

Dalla Misura 14 sul Benessere animale del bovino da latte e da carne, e dell’ovicaprino, al Piano di sviluppo rurale ed ai premi comunitari fermi al palo, al costo dell’acqua, al prezzo del latte ovino, alla siccità e tutte le altre calamità naturali, alla fauna selvatica, alla perdita di valore del prodotto primario, è questo il lungo elenco della mappa del disagio ancora tutto da risolvere. Nonostante i continui richiami di Coldiretti, le iniziative e le promesse da parte delle Istituzioni regionali, ben poco o nulla è stato fatto. Coldiretti Oristano dice basta e ha deciso di manifestare nella mattinata di domani, mercoledì 7 febbraio, con in prima linea tutto il sistema produttivo di Arborea, tra quelli più in sofferenza anche per l’inerzia della Regione autonoma della Sardegna. Proprio per questo motivo, la spinta propulsiva porterà i cento trattori a marciare da Arborea a Via Giovanni XXIII a Santa Giusta, dove si terrà una manifestazione per scuotere la grave passività dell’Assessorato regionale all’Agricoltura e della politica tutta.

Per il presidente provinciale della Coldiretti Oristano Giovanni Murru, è una battaglia per la vita delle campagne, in una fase estremamente delicata per tutte le aziende agricole, con i bilanci aziendali appesantiti da un'annata straordinariamente negativa e le produzioni remunerate in modo insufficiente. Il vicedirettore di Coldiretti Oristano Emanuele Spanò evidenzia come le gravi criticità del mondo agrozootecnico siano aggravate dai ritardi ingiustificabili nella erogazione dei premi comunitari e regionali e da un Psr interamente bloccato, ai quali la classe politica ed amministrativa regionale deve porre urgentemente rimedio. La mobilitazione continuerà ad oltranza con altre manifestazioni fino all’ottenimento di risultati concreti e tangibili.
Commenti
12:17
«Maltempo, agricoltura in ginocchio per le tempeste estive. La Regione trovi le risorse per le campagne della Trexenta», chiede in un´interrogazione il consigliere regionale di Forza Italia Edoardo Tocco
© 2000-2018 Mediatica sas