Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter Alguer.cat
Alguer.itnotiziealgheroCronacaSocietà › Alghero sotto la lente del Centro Italiano Studi Ufologici
Antonio Burruni 1 agosto 2007
Non è la prima volta che ad Alghero si osserva uno o più UFO. Una breve descrizione di alcuni casi accaduti nella cittadina catalana
Alghero sotto la lente del Centro Italiano Studi Ufologici


ALGHERO - La notizia del presunto UFO osservato nella notte del 26 luglio ad Alghero da tante persone che in quel momento stavano passeggiando sul lungomare, ha incuriosito anche la rappresentanza sarda del Centro Italiano Studi Ufologici, l’associazione culturale di volontariato sorta nel 1985 con l’obiettivo di promuovere lo studio scientifico del fenomeno UFO. «E’ ancora prematuro dare una qualsiasi spiegazione su quanto è stato visto quella notte da molti algheresi e turisti –dice AntonioMaria Cuccu, responsabile CISU Sardegna- attualmente si hanno pochi dati a disposizione e quindi si consiglia a chi ha avuto l’opportunità di essere stato testimone oculare, di mettersi in contatto con noi usufruendo dei recapiti che trova sul nostro sito ufficiale: www.cisusardegna.it, viene garantita la massima riservatezza». Non è la prima volta che ad Alghero si osserva uno o più UFO. «Il nostro archivio –aggiunge Cuccu– viene aggiornato man mano che ci pervengono segnalazioni di avvistamenti accaduti in ogni parte dell’Isola, Alghero compresa». Ecco una breve descrizione di alcuni casi accaduti nella cittadina catalana: Verso la mezzanotte del 19 novembre 1954, numerose persone osservarono un oggetto volante a forma di disco, luminosissimo e di colore verdognolo, che sprizzava raggi rossastri. Il 27 ottobre 1977 un UFO era stato osservato da due coniugi algheresi mentre si trovavano alle Bombarde. L’oggetto volante proveniente dalla pineta si dirigeva velocissimo e “tremolante” verso il mare. Una sera del luglio 1984, verso le 22, era stato osservato sul porto un UFO tondeggiante con tante lucette e subito dopo un improvviso black-out aveva oscurato la cittadina catalana, che è terminato solamente nel momento in cui l’oggetto volante si era diretto verso Bosa. Una notte primaverile del 1993, due giovani algheresi si trovavano in una piazza della "Pietraia" seduti su di una panchina a chiacchierare, quando la loro attenzione fu rivolta verso una formazione di sette fonti luminose di colore rosso – arancione. Disposte in "fila indiana" sostavano nel cielo stellato si diressero verso il mare aperto.

La foto di un lettore: cerchiato in rosso il presunto UFO avvistato ad Alghero
Commenti
17:45
Il tatuaggio sta alla pelle come il fumo sta ai polmoni e l’alcool sta al fegato: si tratta della sollecitazione continua di un organo vitale da parte di sostanze estranee all’organismo
© 2000-2014 Mediatica sas