Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroPoliticaElezioni › Doppio appuntamento per Progetto Autodeterminatzione
Red 13 febbraio 2018
In vista delle Elezioni politiche di domenica 4 marzo, il Polo dell´Autodeterminazione presenterà il programma ed i candidati giovedì a Santa Maria la Palma e venerdì ad Alghero
Doppio appuntamento per Progetto Autodeterminatzione


ALGHERO - Il “Polo dell'Autodeterminazione”, nuovo raggruppamento dell'area identitaria vuole rappresentare un processo di rottura rispetto alle politiche espresse dalla Giunta regionale attuale e da quelle precedenti: proponendo discontinuità rispetto al passato, discontinuità che si traduce in volontà, pianificazione ed azione per un nuovo governo del territorio sardo, per i sardi. Il raggrupamento comprende i Rossomori, l'associazione Sardos, i partiti indipendentisti Liberu, Irs e Sardigna Natzione, ed i tre movimenti Gentes, Comunidades e Sardegna possibile.

Lunedi, il Polo ha presentato ad Olmedo il programma ed i candidati per il nord Sardegna della Camera dei deputati e del Senato della Repubblica. I prossimi appuntamenti sono in programma giovedì 15 febbraio, alle 18.30, nella biblioteca dell’Associazione Impegno rurale, in Via Sila, nella borgata algherese di Santa Maria la Palma. Venerdì 16, i candidati di Progetto Autodeterminatzione saranno alle 18.30, nella sala del Parroco, in Piazza Sant’Erasmo, ad Alghero.

Per il Collegio plurinominale alla Camera oltre al capolista, l'ex consigliere regionale Gavino Sale, saranno presenti Natacha Lampis, Filippo Simula e Silvia Tanda. Per il Collegio uninominale alla Camera parteciperà Tiziana Costa, mentre per il Senato plurinominale Antony Muroni (ex direttore de L'Unione Sarda e portavoce designato dai rappresentanti delle otto formazioni), Stefania Lilliu, Bustiano Cumpostu e Francesca Frigau. Per l’uninominale al Senato, correrà Marina Piras.
Commenti
15:40
Quello che accade in queste giornate nel Centrodestra regionale è chiaro: Forza Italia, sondaggi alla mano, teme la debacle elettorale e tenta in tutti i modi di far saltare la candidatura di Cristian Solinas. Ma il caos politico nasconde una resa dei conti tutta interna a Forza Italia, che rischia di trascinare con se anche Riformatori e Udc
© 2000-2018 Mediatica sas