Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziesassariCronacaArresti › Incendiario inchiodato da un pizzino
S.O. 20 febbraio 2018
L’operazione si inquadra nel contesto di un’attività sistematicamente portata avanti dai Carabinieri della Compagnia di Sassari, finalizzata a contrastare con determinazione il fenomeno endemico degli incendi di autovetture, che ha colpito più volte nel tempo la città di Sassari
Incendiario inchiodato da un pizzino


SASSARI - Nel pomeriggio di lunedì, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Sassari hanno eseguito un provvedimento di custodia cautelare in carcere nei confronti di un sassarese classe 1983, a cui è stato contestato il reato di incendio. Le indagini sono scaturite in seguito all’incendio di un’autovettura - avvenuto lo scorso aprile nella zona del Monte Rosello - che solo grazie al tempestivo intervento dei Vigili del Fuoco non si era propagato ad altre autovetture parcheggiate nelle vicinanze.

Nella circostanza, nel corso del sopralluogo effettuato dai militari della Compagnia di Sassari, erano stati repertati nei pressi dell’autovettura incendiata alcuni oggetti persi dall’incendiario, rivelatisi poi determinanti ai fini delle indagini. Inoltre, durante alcune successive perquisizioni, erano stati rinvenuti nell’abitazione dell’interessato alcuni ritagli di carta che, minuziosamente riuniti in un unico “collage”, avevano rivelato alcuni nomi e numeri di targa di autovetture scritti a penna, che corrispondevano perfettamente con quelli dell’autovettura incendiata e delle altre parcheggiate nelle vicinanze.

In seguito, le analisi condotte dal Ris di Cagliari sugli oggetti in sequestro hanno consentito di individuare un profilo genetico corrispondente a quello del giovane sassarese e a collocare quindi quest’ultimo con certezza sulla scena del delitto. Stretto il cerchio attorno al pregiudicato, grazie ai gravi indizi di colpevolezza individuati a suo carico, la Procura della Repubblica di Sassari ha formalizzato la richiesta di custodia cautelare in carcere che, successivamente accolta dal Gip del Tribunale di Sassari, è stata eseguita dai militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Sassari.
Commenti
10/12/2018
Oggi, ad Arzana, Lotzorai ed Uta, i Carabinieri dell’Aliquota Operativa e della Squadriglia della Compagnia di Lanusei, della Stazione e della Squadriglia di Arzana, Santa Maria Navarrese, con gli agenti del Commissariato di Pubblica sicurezza di Lanusei e del Nipaf dell’Ispettorato forestale di Lanusei hanno dato esecuzione ad una seconda ordinanza di custodia cautelare emessa dal Tribunale di Lanusei
10/12/2018
Durante il week-end, i Carabinieri della locale Compagnia hanno arrestato due uomini, un 57enne già noto alle Forze dell’ordine ed 46enne, entrambi tempiesi, per detenzione di un’ingente quantità di sostanza stupefacente ai fini di spaccio e per porto abusivo di arma bianca
© 2000-2018 Mediatica sas