Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroPoliticaTasse › «Risparmi annullati dai prelievi su carburanti»
Red 24 febbraio 2018
«Anche il Centro studi di Mestre da ragione alla nostra battaglia», dichiara il coordinatore regionale dei Riformatori sardi Pietrino Fois che sottolinea come «accise e fisco sui carburanti pesano il 63percento per il gasolio ed il 66percento per la benzina
«Risparmi annullati dai prelievi su carburanti»


ALGHERO - «Anche il Centro studi di Mestre da ragione alla nostra battaglia “Risparmi dei sardi annullati dai prelievi su carburanti”, è un insopportabile balzello, lo sosteniamo da anni, proseguirà la nostra battaglia sulle accise». Questa la prima dichiarazione del coordinatore regionale dei Riformatori sardi Pietrino Fois, che sottolinea come «accise e fisco sui carburanti pesano il 63percento per il gasolio ed il 66percento per la benzina».

«Oltre al danno ambientale – sottolinea Fois - nessun ristoro per i sardi. I Governi continuano a far finta di nulla su una vertenza da affrontare immediatamente. In Sardegna circolano più di un 1,1milioni di mezzi tra autovetture private, autobus e autocarri, facile pensare quale sarebbe il risparmio e beneficio su famiglie e imprese se ci venisse riconosciuto quanto ci è dovuto ormai da decenni».

«Il 47percento della spesa dei mezzi arriva dai carburanti. Sono dati confermati anche dall'ufficio studi della Cgia di Mestre. Con questa battaglia, riusciamo ad ottenere una grande boccata d'ossigeno per i sardi, mentre la Giunta Pigliaru non ha resistito in giudizio, facendosi prendere in giro dal Governo: lo dobbiamo ai sardi», conclude il coordinatore regionale.

Nella foto: Pietrino Fois
Commenti
21:55 video
Il caos cartelle pazze travolge l´assessorato alle Finanze, ma il quadro dipinto dall´ex delegato del Comune di Alghero è decisamente ombroso rispetto alla gestione finanziaria delle passate amministrazioni. Tanchis promuove il suo operato e attacca a testa bassa. «Dal giorno del mio insediamento ho dovuto occuparmi della gravissima situazione in cui versava la Secal con più di 68milioni di crediti al 2014, senza essere in grado di fare la riscossione coattiva». Parole di Gavino Tanchis che nel corso della conferenza stampa lancia un pesantissimo j´accuse all´indirizzo soprattutto della decennale esperienza amministrativa del Centrodestra. Il video sul Quotidiano di Alghero.
11:55 video
Il caos cartelle pazze travolge Gavino Tanchis che parla di «problema risolto». L´ex assessore in una conferenza stampa annuncia l´uscita dalla maggioranza ad Alghero del Partito dei Sardi ma le due consigliere comunali, Millanta e Boglioli, non lo seguono e disertano la conferenza. Critiche anche ai partiti di opposizione. Ecco le sue parole
21:07
Anche il Partito sardo d´azione commenta la querelle Step, che tanto sta facendo discutere ad Alghero, sia in politica, sia nella vita di tutti i giorni, con i cittadini algheresi che hanno timore di ricevere la “cartella pazza” come pessimo augurio natalizio
10/12/2018
«Eppure, siamo stati facili profeti. Le cartelle pazze si potevano e dovevano evitare con un maggiore ascolto ed attenzione a quella forza politica, che aveva sommamente contribuito alla sua elezione, che invece è stata, prontamente “rimpiazzata” da altre forze estranee all’alleanza elettorale e al programma sottoscritto, certamente, a suo dire, sempre per il bene della città e in prima persona singolare, come sua inveterata abitudine», si legge in una nota congiunta firmata dal Coordinamento cittadino e dal gruppo nel Consiglio comunale di Alghero
9/12/2018
Riscossione dei tributi, Pais: «facciamo un referendum per chiedere ai cittadini se sono a favore della privatizzazione, dopo l’assessore Tanchis, si dimetta anche il sindaco»
10:45
«Dopo le dimissioni dovute dell’Assessore Tanchis bene farebbe il Sindaco a seguire l’esempio del suo ex fedele». Piras e Salaris si dicono estremamente preoccupati e chiedono la convocazione del Consiglio comunale di Alghero
10/12/2018
«Nel luglio 2016, poco più di due anni fa, dopo l´approvazione da parte della Maggioranza della delibera per l´assegnazione della riscossione coattiva, in un nostro comunicato scrivemmo: “non possiamo che essere molto preoccupati per i risvolti che questa decisione potrebbe avere per il futuro di molti cittadini algheresi che dovrebbero essere, da chiunque governa (con noi lo sarebbero), salvaguardati”», ricordano i portavoce del Movimento 5 stelle in Consiglio comunale di Alghero Roberto Ferrara e Graziano Porcu, con una nota che spazia dall´esternalizzazione del servizio di riscossione coattiva alle dimissioni dell´assessore Gavino Tanchis
© 2000-2018 Mediatica sas